Condizionatore, anche la posizione influisce sui consumi: dove inserirlo per risparmiare sulla bolletta

Dove posizionare il condizionatore per risparmiare. Non è una variabile di poco conto. E può incidere molto sui costi

In un’epoca in cui l’efficienza energetica e il risparmio in bolletta sono diventati argomenti di primaria importanza, la corretta collocazione del condizionatore d’aria emerge come una questione fondamentale. Non solo per garantire un raffrescamento efficace degli ambienti durante i mesi più caldi, ma anche per ottimizzare i consumi e ridurre gli sprechi energetici.

Distanza da mobili e pareti. Una delle prime considerazioni da fare riguarda la distanza del condizionatore da mobili e pareti. È essenziale assicurarsi che lo split abbia uno spazio libero circostante di almeno 15/20 cm sia dal soffitto che dai muri e dai mobili. Questo permette una diffusione ottimale dell’aria fresca nell’ambiente, evitando ostacoli che potrebbero limitarne il flusso o causare dispersioni.

dove posizionare condizionatore per risparmiare
Fare a meno del condizionatore è ormai diventato quasi impossibile – Foto. Deisgnmag.it

Direzione del flusso d’aria. Altrettanto importante è la direzione del flusso d’aria. Puntare l’aria fresca direttamente sulle persone può risultare sgradevole oltre che poco salutare; pertanto, optare per la modalità swing del dispositivo consente una distribuzione più uniforme dell’aria all’interno della stanza, migliorando il comfort generale senza sprechi.

I punti da evitare

Evitare il corridoio. Un errore comune è quello di installare l’apparecchio nel corridoio o in altri ambienti di passaggio nella speranza di rinfrescare più stanze contemporaneamente. Tuttavia, questa scelta si rivela controproducente: non solo non garantisce un raffreddamento efficiente delle stanze adiacenti ma favorisce anche uno shock termico nel passaggio dal caldo esterno al freddo interno della casa.

dove posizionare condizionatore per risparmiare
Mai sottovalutare la posizione del condizionatore – Foto: Deisgnmag.it

Posizione agevole per la manutenzione. La manutenzione regolare è cruciale per mantenere le prestazioni del condizionatore al massimo ed evitare consumi eccessivi dovuti a filtri sporchi o malfunzionamenti. Assicurarsi quindi che l’apparecchio sia facilmente accessibile facilita le operazioni di pulizia dei filtri e controllo tecnico, contribuendo a prolungarne la vita utile ed efficienza.

Lontano da fonti di calore. Infine, è vitale posizionare il condizionatore lontano da qualsiasi fonte di calore diretto come lampade, fornelli o dispositivi che emanano vapore o umidità. Queste fonti possono infatti influenzarne negativamente le prestazioni aumentando inutilmente i consumi energetici.

In conclusione, scegliere con attenzione dove posizionare il proprio apparecchio d’aria condizionata può fare la differenza non solo in termini di comfort abitativo ma anche sotto l’aspetto economico legato ai consumi energetici. Seguire questi semplici consigli può aiutarti a godere appieno dei benefici dell’aria condizionata senza temere sorprese sulla bolletta.

Impostazioni privacy