Come lavare l’albero di Natale sintetico senza rovinarlo: il metodo efficace

Per far durare a lungo un albero di Natale sintetico è necessaria una corretta manutenzione. Come lavarlo senza andare a provocare danni?

Chi decide di investire in un albero di Natale sintetico cerca un prodotto che possa durare a lungo nel tempo e che possa utilizzare per molti anni prima di doverlo sostituire. Il fatto di montarlo e smontarlo per riposizionarlo nelle scatole in attesa del Natale successivo lo espone però alla polvere che un po’ alla volta renderà necessario un intervento di pulizia di fino. Ma come si può lavare un albero di Natale senza andare a rovinarlo o deteriorarlo, garantendone dunque la lunga durata ma facendo in modo che appaia pulito come se fosse nuovo?

Vediamo qual è la procedura da seguire. Tra novembre e dicembre gli alberi di Natale fanno capolino ovunque, non solo nelle nostre case ma anche tra le vetrine dei negozi, nei centri commerciali, nelle strade e nelle piazze e poi ancora in scuole ed asili e negli spazi comuni delle aziende.

Pulire e lavare l’albero di Natale sintetico: i consigli per ottimi risultati senza rovinarlo

Colorano gli ambienti e regalano un clima festoso ed un’atmosfera calda e suggestiva per prepararci ad accogliere l’arrivo di Babbo Natale. Ciò che è importante conoscere, nel caso di alberi sintetici ed ecologici pensati per ridurre al minimo sprechi ed inquinamento, è capire come pulirli. Il primo suggerimento prevede l’impiego di una bottiglietta ad aria compressa: il getto non dovrà essere particolarmente forte ma diretto e ben direzionato così da rimuovere efficacemente la polvere. Negli alberi essa va a depositarsi in punti dai quali toglierla potrebbe risultare difficile e l’uso dell’aria è sicuramente la miglior strada possibile per ottenere ottimi risultati.

Lavaggio albero di natale sintetico con aceto
Albero di natale sintetico, come togliere la polvere (designmag.it)

Un’altra soluzione consiste nell’aspirarla usando un aspirapolvere regolato, ed utilizzando il bocchettone di dimensioni più piccole del quale si è provvisti, così da poterlo muovere agevolmente sulle ridotte superfici. In questo modo anche dove il panno non potrà arrivare la polvere sparirà. Terzo consiglio è quello di usare uno straccio, in particolare se si ha il timore di danneggiare l’albero con il getto d’aria. Si suggerisce l’impiego di un panno di stoffa morbido associato ad uno spray antipolvere che andrà spruzzato sui rami. Infine si passerà lo straccio in modo delicato ed uniforme.

Passando al lavaggio, qualora siano presenti macchie ed incrostazioni, la procedura consigliata è quella di riempire una vaschetta di acqua calda aggiungendo poi aceto bianco oppure poco detersivo. La spugna andrà imbevuta e strizzata per poi passarla su tutti i rami fino a completa eliminazione delle macchie. Il potere sgrassante dell’aceto è noto ed è bene non esagerare con le quantità; inoltre è preferibile fare una prova su una piccola area prima di procedere alla pulizia dell’albero nella sua totalità.

Impostazioni privacy