Cerchi casa in affitto? Occhio alle truffe: l’inganno del database svelato dall’esperto

Una nuova e pericolosa truffa per chi cerca le case in affitto, ecco l’inganno del database svelato dall’esperto: fate molta attenzione.

Il mercato immobiliare in Italia è in forte difficoltà. Solo qualche mese fa ci furono delle importanti proteste studentesche nella grandi città italiane in cui il caro affitti è diventato insostenibile. Una forte inflazione causata da diversi fattori sta rendendo la ricerca di una casa in affitto un vera impresa. I siti competenti sono davvero pieni di vecchie case in vendita a prezzi esagerati, ma la “voce affitto” rimane praticamente sempre vuota o davvero povera di scelte.

Le richieste di affitto sono sempre più frequenti per motivi socio-economici. Il mercato immobiliare non sembra rispondere a questa ingente domanda e la sua offerta rimane sempre la stessa. La scelta così diventa davvero limitata, con affitti esagerati in cui il rapporto qualità-prezzo non viene assolutamente preso in considerazione. Situazioni sempre più complicate e per certi versi umilianti che rendono l’acquirente più vulnerabile alle truffe. Un esperto del mercato immobiliare ci mette in guardia su una di queste.

Chi cerca casa in affitto è attento all’offerta migliore. Quando sta facendo una ricerca sui vari database, è facile venga subito attratto da una locazione bellissima e con un prezzo davvero conveniente. Questa truffa parte proprio da lì. Una casa in affitto, bella con tutti i comfort, in ottima posizione, ad un affitto mensile davvero conveniente e interessante, imparagonabile rispetto alle altre case. La troviamo su un Database che sembra del tutto normale. Ma come funziona questa truffa?

L’inganno del database

L’esperto ci spiega, questa nuova semplice e ingegnosa truffa. Una volta che vediamo il bellissimo e interessante annuncio se chiamiamo il numero dell’agenzia a cui fa riferimento, ci rispondono subito e anche in modo molto cordiale e servizievole. Ci invitano nella loro agenzia e una volta lì ci fanno una proposta allettante.

Fate attenzione all'inganno del database, una nuova truffa per chi cerca casa in affitto
L’inganno del database, una nuova truffa, per chi cerca casa in affitto – designmag.it

Una volta arrivati all’agenzia, ci propongono un abbonamento ad un database speciale che sarebbe pieno di offerte super vantaggiose. Consigliano di abbonarci a questo database per “soli” 250 euro, una cifra che sul momento ci sembra abbordabile e fattibile visto quanti soldi ci potrebbe far risparmiare all’anno. Una volta che si ha accesso a questo “speciale” database ci si rende subito conto che si tratta di una truffa e che gli annunci presenti non corrispondono alle promesse fatte. In alcuni casi troviamo annunci di case che in realtà non sono in affitto e in altri di immobili che non esistono nemmeno con numeri fasulli per i contatti.

Un finto database quindi a cui bisogna fare molta attenzione. Come ci dice l’esperto, il responsabile dell’agenzia sarà molto insistente, inamovibile, se si vuole quella casa in affitto, bisogna per forza prima abbonarsi al database. Una vera e propria truffa.

Impostazioni privacy