Arredare in stile nordico: un equilibrio tra linee semplici e materiali naturali

Arredare in stile nordico vuol dire rinunciare a tutti quelli arredi che hanno una mera funzione estetica, dando vita ad ambienti minimalisti

Quando si pensa all’arredamento in stile nordico viene subito in mente Ikea, la multinazionale svedese di mobili low cost. Tuttavia i prodotti dell’azienda fondata da Ingvar Kamprad, non sono i soli rappresentati di questo stile d’arredo, c’è anche dell’altro. Lo stile nordico, infatti è aperto a interpretazioni e riletture personali per cui non esistono regole precise. Esistono però delle caratteristiche principali, dei colori e dei materiali più usati, dei dettagli ricorrenti. Arredare in stile nordico vuol dire utilizzare il bianco in tutte le sue declinazioni, abbinandolo a mobili in legno chiaro o naturale, meglio se in frassino o in pino di Svezia. Utilizzare un pavimento in parquet, rivestimento di legno spesso esteso a pareti e soffitti a travi.

La maggior parte delle abitazioni con arredamento in stile nordico hanno un’impostazione prettemente minimalista, caratterizzata da linee semplici e pulite. Ne vengono fuori ambienti un po’ scarni, ma funzionali, nei quali ci si trova solo ciò che viene davvero utilizzato. Quindi c’è poco spazio per ornamenti e accessori decorativi, tantomeno per tavolini, vetrinette e credenze, solitamente utilizzate per esporre ninnoli e soprammobili inutilizzati. In un salotto in stile nordico c’è posto solo per grandi divani occoglienti, qualche libreria, un tappetto e delle tende, sempre dai colori chiari. Un bel tavolo robusto per la zona pranzo e magari qualche sedia di design. Molto diffusi i pouf, soprattutto quelli con rivestimento in lana lavorata ai ferri.

Ampia la scelta per quanto riguarda i complementi d’illuminazione. I paesi del nord Europa, infatti, sono la grande patria del design, per cui spesso ci si affida alle proposte di architetti e artisti, anche giovani, che utilizzano forme lineari e accostano materiali come legno e alluminio dando vita a lampade originali e di grande impatto dal punto di vista estetico.

Anche il bagno e le camere da letto rispondono a esigenze di funzionalità e comfort. Ancora una volta è il bianco a farla da padrone, soprattutto in bagno, luogo che più degli altri deve suggerire un’immagine di pulizia e limpidezza. In camera da letto, inoltre, si possono mescolare elementi vintage a prodotti più moderni, così da creare un senso di calore diffuso, quindi di sicurezza e relax.