Casa pet friendly: come rendere la casa più accogliente per i nostri amici animali

Sempre più italiani scelgono di avere un animale domestico: ecco come organizzare la casa al meglio per il benessere di tutta la famiglia

da , il

    Casa pet friendly: come rendere la casa più accogliente per i nostri amici animali

    Secondo Eurispes, il 39,5% degli italiani ha un animale, soprattutto cani (48,8%) e gatti (29,6%). Durante l’ultimo anno, complice la situazione complessa e il lockdown, in molti hanno appreso i vantaggi di un amico a quattro zampe in casa, capace di portare serenità anche in momenti difficili.

    Per rendere la loro vita migliore tra le mura domestiche, è importante arredare gli ambienti in un determinato modo, evitando pericoli o elementi disturbanti per loro. Ecco alcuni preziosi suggerimenti per rendere la nostra casa pet friendly ma facile da pulire e tenere ordinata.

    Attenzione al pavimento

    La scelta del giusto materiale per il pavimento è fondamentale: deve essere facile pulito, resistente, non scivoloso e capace di camuffare eventuali segni.

    No quindi a moquette, parquet e marmo, sì a resina, gres porcellanato o cemento. Nelle zone frequentate dagli animali, evitare i tappeti, che potrebbero essere un ostacolo pericoloso oltre che ricettacolo di sporcizia.

    Colori e profumi: i sensi degli animali non sono uguali a quelli umani

    La percezione visiva degli animali è molto diversa dalla nostra. Per esempio i gatti non riescono a vedere bene quando c’è troppa luce, quindi in caso di grandi vetrate, utilizzare delle tende che smorzino i raggi solari. Inoltre sono infastiditi dalle tonalità troppo accese, quindi se dobbiamo scegliere i colori delle parenti niente tinte pop o decise, meglio quelle più tenui.

    Casa pet friendly (1)
    Foto Pexels | Anastasia Shuraeva

    Il profumo può disorientare gli animali se non addirittura innervosirli: come per i detergenti per pulirli, anche per la casa scegliamo candele o diffusori (no spray) dalle fragranze naturali, come per esempio quelle agrumate, che coprono gli odori animaleschi e rilassano umani e non.

    Gli spazi: cani e gatti hanno esigenze diverse

    Si dice che il cane soffra la vita in appartamento e che il giardino sia necessario: in realtà, ama la condivisione col padrone più di ogni altra cosa, quindi lo spazio è importante ma lo è di più con chi viene condiviso. A compensare la vita domestica ci penseranno le lunghe passeggiate insieme. L’importante è non lasciarlo troppe ore da solo o chiuso in una stanza: se abbiamo esigenze particolari, date per esempio dal lavoro, creiamo un luogo dedicato esclusivamente a lui con i suoi giochi. Inoltre, si può lasciare accesa della musica classica piuttosto lenta o comunque con frequenze studiate apposta per l’udito canino, che lo rilasseranno e renderanno meno dura l’attesa del padrone.

    Casa pet friendly (4)
    Foto Pexels | Cottonbro

    I gatti invece hanno maggior bisogno di cacciare ed esplorare: soprattutto amano arrampicarsi e raggiungere punti alti dai quali osservare il loro territorio. L’ideale è acquistare o realizzare strutture apposite oppure strutturare le proprie mensole in modo che il gatto possa salirci sopra e arrivare in cima. Se le avete già in casa, sappiate che verranno utilizzate molto presto dall’animale: meglio metterle in sicurezza.

    Dove mettere la cuccia e la ciotola per il cibo

    I gatti amano nascondersi ma più di tutto amano gli scatoloni. Creare una cuccia chiusa è l’ideale: la eleggerà a giaciglio notturno e magari a luogo dove rifarsi le unghie (lasciando in pace il nostro divano), per questo mettere un tiragraffi nelle vicinanze può essere una buona idea. Se posta in cima a un mobile o un armadio, la cuccia sarà sicuramente apprezzata. Fondamentale poi che si trovi in un punto lontano dal cibo e da fonti di rumore come frigorifero o lavatrice, che potrebbero innervosire il gatto e rendergli difficile dormire, che cercherà un altro luogo.

    Per quanto riguarda il cane, la cuccia deve essere calda e morbida, meglio ancora se con una coperta. L’animale ha bisogno del contatto col padrone, ma se non si vuole farlo dormire in camera, meglio scegliere un angolino riparato e non in una zona di passaggio. Perfetto creare un paio di cucce per la casa.

    Casa pet friendly (3)
    Foto Pexels | Samson Katt

    Anche per la zona dei pasti, la tranquillità è fondamentale: ciascuna ciotola, in caso di più animali, deve essere ben separata, meglio ancora se isolata. Per i gatti, deve trovarsi assolutamente distante dalla lettiera. Per il loro benessere poi, installate una fontanella per l’acqua, magari sul balcone: hanno bisogno di bere molto e l’acqua lasciata nella ciotola molte ore potrebbero rifiutarla.