A pochi passi da Roma c’è un mondo incantato fatto di castelli e monasteri: in pochi lo conoscono

Non tutti sanno che a pochi passi da Roma c’è un posto che sembra essere uscito da una fiaba incantata.

A volte per visitare dei luoghi incantati non è necessario fare tantissimi chilometri. Se desideri vedere borghi medievali caratterizzati dalla presenza di castelli e altre incredibili bellezze architettoniche puoi andare nel Lazio, a pochi passi da Roma. Così potrai accontentare la tua sede di avventura.

Il nostro paese è ricco di sorprese e non smette mai di stupirci. Oggi vorremmo parlarti di un luogo incantato, dove sorgono tantissimi castelli medievali e non solo. Non c’è bisogno di andare in qualche lontana landa del nord Europa. A pochi passi da Roma c’è un mondo incantato che ti aspetta.

A pochi passi da Roma: non immagini cosa puoi trovare

Spesso pensiamo che il nostro paese non possa più spedirci e, dopo aver viaggiato in lungo e largo per la penisola italiana, potremmo stupirci scoprendo che c’è ancora tanto da visitare.

tantissimi castelli medievali e non solo
Siamo in provincia di Rieti (DesignMag.it)

A pochi passi da Roma c’è un mondo affascinante tutto da scoprire. Si tratta di luoghi dove il tempo scorre lentamente e la quotidianità è fatta da cose semplici. Siamo in provincia di Rieti dove sorgono diversi borghi, santuari e percorsi perfetti per allontanarsi dalla frenesia della vita cittadina e riassaporare il gusto di un ritmo a misura d’uomo.

Partiamo da Greccio, un borgo medievale che si trova a circa 705 cm di altezza, famosa per essere uno dei luoghi preferiti di San Francesco d’Assisi. Qui il santo trascorse buona parte del suo tempo. Per questo motivo a Greccio sorge un santuario a lui dedicato. Secondo quanto narrato da Tommaso da Celano, nel lontano 1223, in questo luogo avvenne la prima rappresentazione del presepe vivente.

Se ci spostiamo sul Lago del Turano possiamo ammirare Castel di Tora, Colle di Tora e Monte Antuni. Il visitatore si troverà immerso in una natura rigogliosa che, nel periodo autunnale, si tinge di sfumature che vanno dal rosso all’arancione fino al giallo.

Questo antico borgo medievale è caratterizzato dalla presenza di un bellissimo Castello che domina la rocca e si affaccia sul lago, ma che purtroppo non può essere visitato al suo interno.

Infine segnaliamo il Borgo di Rocca Sinibalda, dove si erge imponente il castello cinquecentesco voluto dal Cardinale Alessandro Cesarini. Dall’alto la costruzione ha la forma di uno scorpione e come ogni castello che si rispetti, anche quello di Rocca Sinibalda ha il proprio fantasma. Secondo antiche narrazioni, pare che nelle stanze del castello si aggiri lo spettro di una Dama Bianca.

Impostazioni privacy