Uno sgabello a partire dalla spazzatura elettronica dal designer Rodrigo Alonso [FOTO]

Uno sgabello a partire dalla spazzatura elettronica dal designer Rodrigo Alonso [FOTO]

Il designer Rodrigo Alonso ha creato uno sgabello a partire dalla spazzatura elettronica

da in Designer, Rodrigo Alonso, Sedie di Design
Ultimo aggiornamento:

    Il designer Rodrigo Alonso ha creato uno sgabello a partire dalla spazzatura elettronica. Si chiama N + ew e ed è la risposta alla domanda: Cosa succede quando si ha un mucchio di elettronica e non c’è modo di riciclarla? Alonso afferma che questo sgabello costituisce più una dichiarazione d’amore nei confronti dell’ambiente e del riciclo dei materiali piuttosto che un prodotto finale. A proposito scrive: “Oggi perdiamo una grande quantità di materiale elettronico: i computer, custodie di plastica, schede elettroniche, dischi rigidi, altoparlanti, chilometri di cavi, ecc qui in America Latina, la possibilità di riciclo di questo e-waste è quasi impossibile o un compito molto difficile ed è uesto quello che desidero denunciare”.

    N + ew è l’acronimo di No e-Waste, tra scultura e installazione, uno sgabello fatto di rifiuti elettronici, epoxic resina e alluminio fuso (che è anche riciclato). L’idea che sta alla base di N + EW non è la creazione di un oggetto riciclabile, ma il modo di immortalare e dare un ultimo uso ad oggetti che la loro unica destinazione è la contaminazione.

    In altre parole, è un inno all’ecodesign, un modo per riassumere il modo in cui stiamo contaminando tante aree del pianeta con i nostri vecchi dispositivi, tossici per l’ambiente e quindi anche per noi. Si tratta di un dello spunto per una conversazione: se è attualmente impossibile riciclare questa elettronica, allora è molto meglio che finisca in un pezzo d’arte piuttosto che in una discarica.

    Eppure non è possibile pensare che questa sia la soluzione migliore, tanto più che gli elementi sono saldati da resina (quindi mai più riciclabile) e i produttori di elettronica dovrebbero assumersi maggiori responsabilità pensando al ciclo di vita dell’oggetto.

    293

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DesignerRodrigo AlonsoSedie di Design
    PIÙ POPOLARI