Poltrone Frau 2014: gli ultimi modelli

Poltrone Frau 2014, gli ultimi modelli di sedute presenti nel catalogo dell'azienda

da , il

    Per uno stile classico o per una casa più contemporanea, gli ultimi modelli di poltrone Frau 2014 accontentano qualunque tipo di esigenza. Nel catalogo dell’azienda prodotti dalle caratteristiche più diverse, ideali per salotti o piccoli studi o ancora per ambienti di più ampia metratura. Il modello 1919, per esempio, rappresenta una delle poltrone tradizionali dell’azienda, rivisitata con l’aggiunta di alcuni particolari. Un allungo per l’appoggio dei piedi e un piccolo leggio a braccio, fissato sul fianco. Molto simile il modello Chester che rimanda alle classiche sedute dell’Inghilterra edoardiana. Un prodotto che si distingue per il plissé dei braccioli che chiudono la lavorazione capitonnè del manto, interamente eseguito a mano, disponibile anche in un’edizione speciale progettata da Paola Navone, già designer per Lando, con struttura artigianale avvolta in un semplice telo di PVC.

    Più piccola, ma sempre dal sapore retrò, il modello Fumoir, una poltrona ispirata allo stile settecentesco, con schienale basso, ruote anteriori in ottone e struttura in faggio stagionato.

    E poi c’è Mamy Blue, nell’immagine di copertina, poltrona progettata per il relax e per l’angolo lettura anche in camera da letto. Un prodotto dalle forme rotonde e scattanti valorizzate con un utilizzo sapiente dei materiali. Un perfetto abbinamento tra la pelle Frau e il tessuto per la superficie interna e il cuoio Saddle Extra per quella interna, accostamento esaltato dalle preziose cuciture a vista.

    È stato progettata dal designer britannico Benjamin Hubert, Juliet, la poltrona simbolo del centenario dell’azienda. Un prodotto che prende spunto dalla moda, cogliendone i dettagli. Il telaio in legno che, più stretto nel basamento, si allarga a sbuffo nella seduta. Un ricco rivestimento e un comfort prima di tutto visivo. La struttura, invece, è realizzata in massello di faggio con base in multistrato di betulla.

    Tra le sedute più belle inserite nel catalogo Fra c’è sicuramente Pillow, un’oasi di distensione e benessere, dove ritrovare il piacere di stare con se stessi. Poggiatesta, schienale e poggiapiedi regolabili per assicurare il massimo dell’ergonomia, e ancora base circolare in acciaio che permette la rotazione della poltrona di 360°. Disponibile in 3 versioni, Pillow presenta, nei modelli elettrico e a batteria ricaricabile, un meccanismo che permette di regolare singolarmente e con estrema fluidità schienale e poggiapiedi. La tastiera dei comandi è nascosta nella tasca del bracciolo sinistro.

    E poi tante altre poltrone che hanno fatto la storia del design, qualcuna la trovate nella nostra gallery.