Osservatorio Prada: lo spazio della Fondazione dedicato alla fotografia

Osservatorio Prada: lo spazio della Fondazione dedicato alla fotografia

Fondazione Prada ha aperto l'Osservatorio, dove si potranno ammirare splendide esposizioni fotografiche.

    Osservatorio Prada: lo spazio della Fondazione dedicato alla fotografia

    Mercoledì 21 dicembre 2016 è stato presentato l’Osservatorio Prada, lo spazio della Fondazione dedicato alla fotografia. Non bastava già tutto quello che era stato creato dalla maison, ora è arrivato un nuovo punto di incontro per artisti e appassionati di cultura. Il posto è magico: gli ultimi due piani della famosa Galleria Vittorio Emanuele ospitano le sale dell’Osservatorio della Fondazione Prada. Lo spazio è spoglio, pulito ma comunque di grande effetto: ampie vetrate, volte di metallo e pavimento in parquet intrecciato e dalle sfumature calde e sofisticate.

    A disposizione dell’Osservatorio Prada ci sono ben 880 metri quadri in un punto che è il cuore pulsante della città. Il nome che è stato dato a questa area non è casuale; certo, il fatto che è possibile ammirare un panorama unico attraverso queste vetrate, giungendo anche alle stelle, è sicuramente importante, ma Miuccia Prada ha spiegato bene il motivo di questa scelta: “Quando il Comune aprì il bando sull’uso dell’Ottagono, e tanti fra cui i francesi e gli inglesi ci sarebbero sbarcati volentieri, vennero indicati come requisiti indispensabili per concorrere l’allestimento di un ristorante e di uno spazio dedicato all’arte. La fotografia, alla quale in passato non mi ero dedicata in modo particolare, mi è sembrata importante per quegli intenti educativi che subito ci siamo prefissi. E il termine “Osservatorio” fa riferimento a uno sguardo non solo su Milano ma sul mondo, sugli interessi e le attività dei giovani”.

    Mostra Osservatorio Prada

    Fondazione Prada, dunque, lancia il suo Osservatorio e lo fa presentando una mostra, alla quale potrete partecipare fino al prossimo 17 marzo: Give Me Yesterday.

    Il percorso espositivo è stato curato da Francesco Zanot e vanta le opere di ben 14 autori internazionali, tra cui anche due italiani: Antonio Rovaldi e Irene Fenara.

    Osservatorio Prada rientra, dunque, a far parte della vasta sede di largo Isarco della Fondazione, che nel 2017 sarà ampliata. Infatti, a breve sarà presentata una torre di sei piani dedicata alla collezione e ristorante.

    404

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fiere & Eventi di DesignMostre DesignNews
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI