Magis agli eventi Imm Cologne, Maison & Objet e Stockholm Furniture Fair

Il 2012 si apre per Magis con tre importanti eventi: la fiera tedesca Imm Cologne, quella parigina Maison & Objet e infine la Stockholm Furniture Fair

da , il

    magis fiere eventi

    Il 2012 si apre per Magis con tre importanti eventi: la fiera tedesca Imm Cologne, quella parigina Maison & Objet e infine la Stockholm Furniture Fair.Magis inaugurerà il 16 gennaio il proprio showroom permanente all’interno del Design Post di Colonia (Deutz- Mülheimer Strasse 22a), in cui verranno proposti i grandi classici di Magis, quali Bombo Stool (design Stefano Giovannoni), in produzione da ben 15 anni, Air-Chair (design Jasper Morrison), Chair_One (design Konstantin Grcic), Steelwood Chair (design

    Ronan&Erwan Bouroullec), accanto alle novità.

    Poi, anche quest’anno Magis rinnova la sua ormai consueta partecipazione al Salon Now!Design à vivre di Parigi (20-24 gennaio; Hall 8 – D15/E16): il marchio si presenta, quindi, a Parigi in ottima forma, con uno stand tutto giocato sulla luce e sui colori neutri, in particolare il bianco, per dare risalto ai colori dei prodotti. Domina lo stand una pedana centrale a ferro di cavallo di cui viene esaltata la leggerezza attraverso un gioco di luci che la fanno apparire come sospesa. Come sulla passerella di una sfilata di moda, i prodotti Magis sono tutti collocati su questa pedana e illuminati da un fascio di luce che proviene da una piattaforma luminosa soprastante.

    A febbraio l’appuntamento con Magis è alla Stockholm Furniture Fair (07-11 febbraio; Hall A – 16:30);

    Sia al Design Post di Colonia che al Salon Now! di Parigi e alla Furniture Fair di Stoccolma saranno presentate un folto numero di novità lanciate allo scorso Salone del Mobile di Milano – e ora disponibili a magazzino- e, tra queste, la libreria modulare Tide (design Zaha Hadid), gli sgabelli Tom&Jerry e la sedia Venice (design Konstantin Grcic), la poltroncina Cyborg (design Marcel Wanders), le poltrone Magis Proust (design Alessandro Mendini) e Raviolo (design Ron Arad).