Lampade Luceplan: Premio dei Premi per l’Innovazione a Hope

La lampada Hope di Luceplan si è da poco aggiudicata il Premio dei premi per l'innovazione

da , il

    lampada hope luceplan

    Il 14 giugno si è svolta a Roma la Giornata Nazionale dell’Innovazione e, proprio in questa importante occasione, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito alla lampada Hope di Luceplan il “Premio dei Premi per l’Innovazione”. Si tratta del prestigioso riconoscimento promosso dall’Associazione per il Disegno Industriale-ADI e da Confcommercio e Confindustria. Il premio è stato ritirato dal duo di designer Francisco Gomez Paz e Paolo Rizzatto e da Alessandro Sarfatti, Amministratore Delegato Luceplan. Curiosiamo più da vicino di cosa si tratta!

    Il “Premio dei Premi per l’Innovazione” è un importante riconoscimento promosso dalla Fondazione per l’Innovazione Tecnologica e istituito presso il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione che viene conferito ogni anno al prodotto di design che più si è contraddistinto per innovazione e creatività.

    Per l’edizione 2011, il premio è stato assegnato alla lampada Hope disegnata e ideata dal duo di designer Francisco Gomez Paz e Paolo Rizzatto per Luceplan, azienda italiana fondata nel 1978 da tre architetti, Riccardo Sarfatti, Paolo Rizzatto e Sandra Severi, e specializzata nella realizzazione di luci e lampade di alto esign nate dalla collaborazione con importanti firme del panorama internazionale.

    Dalla collaborazione con Francisco Gomez Paz e Paolo Rizzatto è nata la lampada da sospensione Hope. Ispirara all’archetipo del lampadario classico, Hope è caratterizzata da una forma contemporanea, leggera ed elegante realizzata attraverso una serie di sottili lenti Fresnel, ottenute con microprismatura impressa su film di policarbonato dal potere diottrico equivalente a quello del vetro, in grado di moltiplicare la luce della sorgente luminosa. Il risultato è un gradevole effetto sfavillante punteggiato da tanti piccoli riflessi come il diamante da cui prende il nome.