Da Airbnb a San Francisco in ufficio come a casa propria

Gli interni del nuovo quartier generale di Airbnb a San Francisco ci danno l'occasione per parlare di un progetto recente, interessante per un ufficio concepito perchè gli impiegati si sentano come a casa propria

da , il

    Gli interni del nuovo quartier generale di Airbnb a San Francisco ci danno l’occasione per parlare di un progetto recente, interessante per un ufficio concepito perchè gli impiegati si sentano come a casa propria. Non è un caso che il concept assomigli più a quello di un interno abitativo piuttosto che ad uno professionale perchè Airbnb è un servizio ormai molto noto a tutti i viaggiatori offrendo loro la possibilità di trovare alloggi messi a disposizione da persone e non da albergatori. Per soddisfare qualunque tipo di esigenza, per lo più economica, Airbnb ha studiato un servizio di successo che cresce di giorno in giorno testimoniato dal restyling che vi presentiamo, curato dai designer Michael Garcia e Farid Tamjidi dello studio Garcia-Tamjidi.

    In uno spazio di oltre 2300 metri quadri, il progetto intende è proiettare il cliente verso la sua prossima “destinazione” (leggi casa) e quindi verso il suo prossimo viaggio.

    L’interior design degli spazi lavorativi è definitivamente domestico, nulla che assomigli ad un ufficio a prima vista, con un arredo eterogeneo che sta a riprodurre il calore di uno spazio realizzato nel tempo, dove ogni oggetto ha importanza e un significato “affettivo“, se vogliamo.

    Soprattutto in alcuni ambienti come le sale d’aspetto o come la grande e super attrezzata cucina,dotata anche di frigoriferi Smeg messi in mostra in colori differenti, si nota un tocco casalingo.

    Ogni angolo nasconde uno stile differente dall’altro, reso accattivante dalla presenza di arredi di design, scelti con cura, tra gli altri, dalla collezione Vitra, in contrasto con mobili in stile più semplice e tradizionale.