Ti serve un lampadario da mettere nel nuovo appartamento? Ecco i 4 errori da evitare prima di acquistarlo

Ecco 4 errori da evitare quando si vuole prendere un nuovo lampadario per la propria casa

4 errori da evitare per il tuo lampadario - designmag.it

Quando hai necessità di prendere un lampadario nel tuo nuovo appartamento ci sono 4 errori che sono da evitare prima dell’acquisto. 

Ultimamente, forse per la dimensione sempre minore degli spazi abitativi i lampadari sono un po’ passati di moda. Eppure fino a qualche anno fa erano una parte fondamentale della stanze e adornavano i salotti e le camere da letto. Con il tempo sono diventati un elemento quasi esclusivo delle case dalle grosse dimensioni che hanno più possibilità e ampiezza nelle scelte.

Il lampadario avrà sempre il suo fascino, giusto che si faccia qualche ricerca per fare la scelta migliore se lo si vuole nella propria casa. Rimane comunque un oggetto dalle mille caratteristiche e variazioni e che quindi mette in difficoltà la soluzione finale. Il luogo dove il lampadario viene spesso utilizzato e ha ancora il suo giusto impatto estetico anche nelle case più piccole è sicuramente sopra il tavolo da pranzo. Un connubio perfetto che rende spesso la casa accogliente ed elegante, con lampadari sempre più particolari e unici.

Lampadario, 4 errori da non fare prima dell’acquisto

La prima regola forse è quella più immediata e ovvia, è infatti sempre sconsigliato prendere un lampadario che sia più grande del tavolo. Al giorno d’oggi con le combinazioni di luci e facile a volte esagerare con le dimensioni. L’ideale di misura, sarebbe un lampadario di una dimensione di circa 15/20 centimetri inferiore rispetto al tavolo sopra cui è posto.

4 errori da evitare se si vuole acquistare un nuovo lampadario

Ecco due dei 4 errori da evitare quando si acquista un lampadario (tik Tok @francy_interiordesigner – designmag.it)

Un altro errore bisognerebbe evitare è quello di appendere il lampadario troppo in alto o troppo in basso, compromettendo la sua luce e funzionalità. Non solo una scelta estetica quindi, ma anche molto pratica. Lasciate quindi dai 65 ai 90 centimetri a seconda dei vostri gusti e delle dimensioni della stanza e dell’arredo.

Questo terzo errore può capitare nelle case molto grandi in cui si hanno grossi spazi, infatti un errore assolutamente da non fare è quello di posizionare un lampadario senza nulla sotto. In questo caso si avrò davvero un brutto effetto estetico e anche a livello pratico, la luce perde la sua funzionalità principale. Questo errore può creare un forte senso di disordine ed è solitamente una scelta di cattivo gusto, facile rimediare mettendo qualcosa sotto, anche una piccola poltrona per la lettura.

Il quarto errore da non fare è quello di non mettere più lampadari nella stessa stanza, creando un vero caos estetico che imbruttisce tutto l’ambiente. Fate molta attenzione a dove lo posizionate e che non si “vedano” con altri lampadari, deve essere l’assoluto protagonista dell’illuminazione di quella stanza specifica.

avatar autore