Tassa sui rifiuti, l’agevolazione per lo sconto immediato che nessuno conosce: richiedila subito

La tassa sui rifiuti è una delle più odiate dagli italiani. Si tratta di un versamento obbligatorio che deve essere effettuato ogni anno. Ma per fortuna c’è un’agevolazione.

Gli Italiani devono fare i conti con diversi versamenti in favore delle amministrazioni locali che forniscono dei servizi essenziali. Questo è il caso della Tari: la tassa sui rifiuti che permette alle aziende incaricate di raccogliere i rifiuti, di svolgere un lavoro ottimale.

La tassa sui rifiuti viene calcolata in base alle dimensioni dell’abitazione e al numero di componenti del nucleo familiare. Molto spesso le famiglie si trovano a dover effettuare versamenti piuttosto onerosi e, in questo periodo di crisi, rappresenta una di quelle tasse che pesano di più sui bilanci familiari.

Per fortuna quest’anno è possibile accedere ad un’agevolazione per il versamento della Tari. Scopriamo quali sono le condizioni per poter accedere a questo beneficio e a chi spetta.

Tassa sui rifiuti: ecco come ottenere lo sconto

Negli ultimi anni ci siamo abituati ad una serie di benefici indirizzati in favore delle famiglie maggiore difficoltà economica. Abbiamo sentito parlare di tantissimi bonus erogati sia a livello nazionale che a livello locale.

Tassa sui rifiuti
Agevolazione tassa sui rifiuti (DesignMag.it)

Si tratta di aiuti concreti che lo Stato mette a disposizione dei nuclei familiari che annaspano maggiormente in questo periodo di crisi economica. Anche a Torino hanno deciso di introdurre una agevolazione che riguarda la tassa sui rifiuti.

Si tratta di una riduzione sul versamento di tale tassa indirizzata in favore sia delle utenze domestiche che delle utenze non domestiche, purché vengano rispettati determinati requisiti. I residenti di Torino che vivono nelle aree urbane dove è attivata la raccolta differenziata avranno la possibilità di accedere ad una riduzione del versamento della tassa che, per l’anno 2023, è stata determinata nella misura del 4,83%.

Lo sconto sarà applicato in fase di saldo. Ad ogni modo potranno accedere allo sconto le utenze domestiche che adottano alcune delle pratiche indicate nell’articolo 16 comma 2 del regolamento Tari. Si tratta di pratiche finalizzate alla prevenzione della produzione di rifiuti e possono essere messe in atto:

  • acquistando pannolini riutilizzabili;
  • aderendo al servizio di noleggio e lavaggio dei pannolini per bambini in età compresa tra 0 e 3 anni;
  • scegliendo assorbenti femminili riutilizzabili;
  • acquistando coppette mestruali riutilizzabili.

La riduzione è prevista a partire dall’anno 2022 e la percentuale è definita dal consiglio comunale di anno in anno. Per ottenere lo sconto è necessario effettuare comunicazione al Comune, entro 90 giorni dall’acquisto o dalla sottoscrizione del servizio che previene la produzione di rifiuti.

Impostazioni privacy