Si può trasformare un magazzino in una casa? Così può cambiare la destinazione d’uso

Molti si chiedono se sia possibile trasformare il proprio magazzino in una casa, quindi cambiando ufficialmente la destinazione d’uso.

Ogni immobile ha la sua specifica destinazione, ci sono quindi le case, gli uffici, i magazzini. Queste indicazioni specifiche hanno ripercussioni relative sia all’uso finale che si può fare dello spazio e sia per quelle che sono le tasse da corrispondere ed, eventualmente, le finalità da poter sfruttare.

Individuare con attenzione qual è la tipologia catastale propria, se si può cambiare e quali sono i costi è importante prima di fare una valutazione complessiva e quindi determinare se questo tipo di modifica sia o meno conveniente a fronte di tutte le spese da dover corrispondere.

Come cambiare destinazione d’uso di un immobile

Il cambio di destinazione d’uso va sempre richiesto all’urbanistica del proprio comune di appartenenza, quindi va poi aggiornata e modificata la parte fiscale e quindi si procede alla variazione al catasto e al corrispettivo versamento in termini di tasse. Di base un immobile deve avere una categoria specifica, come chiarito dalla legge, questa può essere: residenziale, turistica, produttiva e direzionale (magazzini, laboratori, officine), commerciale (negozi e simili), agricola.

trasformare destinazione d'uso
Come passare da un magazzino a una casa (designmag.it)

Il cambio è rilevante ed è una procedura complessa e non proprio semplice da portare a termine ma, se ci sono i presupposti conviene perché può portare ad un grande beneficio economico. Si pensi al cambio che può essere fatto sfruttando dal punto di vista turistico lo spazio abitativo.

In alcuni casi si parla di una modifica rilevante, in altri invece di un processo non rilevante. Per questo è importante capire bene cosa occorre e qual è la propria finalità. Affinché questo sia possibile non devono esserci limiti negli impianti, nelle dimensioni, nei locali, quindi tutto deve essere fruibile per il nuovo cambio che si vuole apportare. La variazione ha un costo ma dipende dal Comune e anche da quelle che sono le tasse previste per quella data categoria.

Vale la pena valutare l’aiuto di un professionisti per sbrigare tutta la procedura, essendo comunque piuttosto complessa e quindi abbastanza difficile da portare avanti. Nel complesso è sicuramente un impegno economico e organizzativo ma ne vale la pena se c’è un effettivo beneficio nell’uso finale. Quindi è importante fare un bilancio della spesa e dell’uso e, laddove possibile quindi se effettivamente la normativa lo consente in quello spazio, valutare il passaggio da un magazzino a un immobile per viverci o per ad esempio poter fare un’attività come un B&B.

Impostazioni privacy