Se hai il pollice verde, queste 10 piante autunnali renderanno la tua casa unica: ecco le idee per una vita total green

Le 10 piante autunnali per la casa

Piante autunnale per abbellire la casa e il balcone (designmag.it)

Un balcone pieno di fiori e piante è una vittoria per chi ha il pollice verde. Ecco le 10 piante da avere in autunno.

L’autunno è caratterizzato dalle foglie che cadono. Però gli esperti di giardinaggio sanno che è anche il periodo per mettere a dimora le piante estive e dedicarsi a quelle autunnali.

Infatti, anche se in questo periodo il foliage autunnale ha un fascino di altri tempi, è possibile trovare piante che possono rallegrare e ravvivare l’intero delle case ma anche balconi o terrazzi. Dopo aver detto “addio” ai fiori colorati tipi dell’estate (per esempio, a gerani e petunie) è giunto il tempo per piantare fiori e piante autunnali che regaleranno sfumature e colori anche nel periodo invernale.

Piante autunnali: ecco le più belle da avere in casa o sul balcone

Chi ha il pollice verde sa che è proprio durante la stagione autunnale che le piante raggiungendo il loro massimo splendore. Infatti, alcune fioriranno già durante l’inverno, altre sbocceranno in primavera. Ecco un elenco con 10 piante e fiori tra cui scegliere per abbellire la casa oppure i balconi.

Il ciclamino con le foglie a forma di cuore. È una pianta perfetta che può vivere all’esterno perché non teme né il freddo né le basse temperature. Fiorisce fino alla primavera rallegrando i balconi.

Il ciclamino e le altre piante autunnali

Ciclamino: la più famosa tra le piante autunnali (designmag.it)

Invece, la viola del pensiero che resiste anche alle basse temperature, ma teme il caldo estivo. Bisogna, quindi, posizionarla in un luogo soleggiato e fiorirà fino alla primavera.

Crisantemo ha varie forme e diversi colori. Non necessita di tante cure, infatti è ideale anche per chi non ha il pollice verde. Deve essere esposto al sole e una volta fiorito va cimato, mentre tra maggio e metà agosto potato.

L’aster ha i petali disposti a stella. Non è una pianta molto conosciuta ma è molto bella anche nei colori che possono essere viola, arancione, giallo e rosa. Deve essere posizionata in una zona molto soleggiata anche se sopporta temperature sotto i -20 gradi.

L’ortensia è una pianta che non ha petali, infatti quelli che si vedono si chiamano “sepali”; sotto a questi nascono i fiori che sono piccolissimi. Il massimo della fioritura è tra aprile e maggio e il colore cambia dalla tipologia del terreno.

La dalia dai colori sgargianti che può essere coltivata in vaso, purché il terreno sia ben drenato. Per farla durare di più bisognerà pian piano eliminare i fiori e le parte secche.

Molto particolare è il cavolo ornamentale che in realtà non è veramente un fiore. Si coltiva facilmente e sopporta temperature anche sotto lo zero, però preferisce luoghi luminosi e soleggiati.

Anche l’erica resiste alle basse temperature ed è una pianta sempre verde che in primavera produce fiori a forma di campanula. È una pianta curativa e usata contro le zanzare.

Eccoci alle ultime due piante.  La prima si chiama skimmia ed è originaria del Giappone, ha una forma ovale e le foglie hanno delle macchie che la rendono molto particolare.
La seconda, infine, è l’alstroemeria, una pianta simile al giglio ma con colori autunnali che può arrivare fino a 150 centimetri di altezza.