Questi oggetti vintage possono valere molti soldi: ecco cosa cercare in cantina o in soffitta

Ecco quali sono gli oggetti vintage con un ottimo valore, è ora di dare un occhiata nelle vostre cantine e soffitte.

Oggetti vintage con un grande valore - designmag.it

È ora di dare un’occhiata alla propria cantina o soffitta, ecco quali sono gli oggetti vintage che possono valere davvero molti soldi e cosa cercare.

Un sogno che abbiamo un po’ tutti è quello di fare le pulizie di primavera e trovare in cantina o in soffitta un oggetto vintage lasciatoci dai nonni che abbia un grande valore. Anche i nuovi programmi televisivi hanno un po’ stimolato questo desiderio, con scoperte in cantine e depostivi davvero sensazionali. Oggetti che magari per noi non valgono nulla, grazie ai collezionisti e alla loro storia, sono elementi vintage che hanno delle volte davvero un costo elevato e ci possono portare ad un guadagno inaspettato. Allo stesso tempo è estremamente facile fare delle valutazioni errate e confondere un oggetto vecchio, come un oggetto di ovvio valore economico. Il prezzo dell’articolo è dato da mille fattori, tra cui la domanda è sempre quella a tenere le redini della valutazione, tranne in qualche caso eccezionale.

Il mondo è pieno di collezionisti che vanno sempre in giro alla ricerca di oggetti vintage rari o bizzarri, che talvolta possono valere una vera fortuna. Sui mercatini dell’usato o sul web, se ne trovano davvero a bizzeffe ma, spesso, chi possiede un piccolo tesoro non lo sa neppure. Una controllata alla propria cantina e soffitta diventa quindi d’obbligo anche solo per togliersi una curiosità e chissà magari per guadagnare qualcosa. Alcuni oggetti possono essere del tutto inaspettati e non poi così vintage, ma che per diversi motivi nel corso di questi ultimi anni hanno raggiunto un valore molto elevato.

Gli oggetti vintage che possono valere molti soldi.

Partiamo da oggetti “vintage” ma non troppo, che possono valere una fortuna: le console di videogiochi. Il vecchio Sega Master System, il NES e il Super Nintendo, ad esempio, hanno raggiunto una quotazione di circa 500 euro per modelli ben tenuti e perfettamente funzionanti. Oggetti quindi dei primi anni 90′ che sicuramente molti di noi hanno utilizzato. Console ancora più rare e vecchie come ad esempio un Atari Jaguar del 1993 può valere circa 1200 euro, oppure il famoso Game Boy Color in edizione limitata, addirittura, arrivano a 1.500 euro.

Ecco gli oggetti vintage presenti nelle cantine e nei soffitti che potrebbero avere un grande valore

Oggetti vintage e di antiquariato che potrebbero essere nelle nostre cantine o soffitte (designmag.it)

Anche certi videogame potrebbero valere molto di più del loro prezzo originale, vale la pena dare un occhiata. Può essere che oggetti un po’ più recenti non siano poi così nascosti all’interno delle nostre case, fare una piccola ricerca e davvero d’obbligo. Il primo walkman a musicassette di Sony, iconico oggetto di culto di intere generazioni ricercatissimo dai collezionisti, è oggi venduto a circa 600 euro. Il primo iPod di Apple può valere oggi fino a 4.000 euro. Cifra che può essere tranquillamente moltiplicata per 10 qualora ne avessimo uno ancora imballato e inscatolato.

Anche i vinili in stampa originale possono arrivare a cifre di capogiro. Ad esempio, Diamond Dogs di David Bowie (1974) arriva a circa 3.500 euro. Il re incontrastato è il White Album dei Beatles (1968): lo si trova in giro a circa 50mila euro. La musica porta sempre degli ottimi risultati e prodotti come i vinili è più probabile che si trovino nelle nostre case. Tra gli oggetti vintage di uso comune più strani, quelli che possono valere una fortuna sono spesso inaspettati. I vecchi salvadanai, ad esempio, possono raggiungere un valore che supera il migliaio di euro. Anche le sedie a dondolo, spesso lasciate inutilizzate in soffitta a prendere polvere, sono molto ricercate sul mercato del collezionismo. Possono valere anche 400 euro.

Altri oggetti vintage di grande valore.

Le macchine da scrivere nei modelli più iconici di Olivetti o Remingtonarrivano a superare tranquillamente i 1.000-2.000 euro.  I classici “gioielli della nonna” sono spesso delle vere e proprie fonti di guadagno inaspettato.  il Nokia 3310, che all’inizio del secolo seppe diventare leggenda. Oggi, i collezionisti pagano anche più di 200 euro per un modello in ottimo stato e perfettamente funzionante. Il primo iPhone viene venduto in media a 800-1.000 euro, ma certi modelli possono arrivare anche a 10mila euro. Poi un lungo elenco di carte telefoniche, monete e carte da pokémon che potrebbero trovarsi nelle nostre cantine.

avatar autore