Pulizie, 10 false credenze che è il momento di sfatare: alcune ti lasceranno di stucco

Ci sono alcuni miti da sfatare per quanto riguarda le pulizie della nostra casa. Ma andiamo a vedere quali sono gli errori più comuni che si commettono.

Pulire la casa è molto faticoso e la maggior parte delle volte si tende a rimandare a domani il lavoro domestico.

Per semplificarlo, molti di noi cercano sul web i modi che fanno sembrare, appunto, questo lavoro più semplice e veloce possibile. Quello che in realtà non sappiamo è che spesso ci vengono date alcune informazioni che però risultano essere errate. È molto importante quindi andare a correggerle per riuscire a ottenere dei risultati davvero strepitosi. Altrimenti, non solo impiegheremo più tempo, ma non sarà neanche tutto perfettamente pulito.

Gli errori da non commettere quando si pulisce casa

Nell’ambito delle pulizie esistono numerose false credenze tramandate negli anni, come considerare la spugna come l’accessorio più sporco per fare le pulizie. Quello che non sai è che in realtà è il mocio: qui, infatti, si annidano molti più batteri e germi. È molto importante, per questo motivo, cambiare il mocio ogni due mesi.

Pulizie casa mocio
Il mocio è uno strumento ricco di germi e batteri – Foto: Canva.com

Forse, hai sempre creduto che l’efficacia di un detersivo dipenda molto dalla quantità di schiuma: niente di più sbagliato. Anzi, è vero il contrario: quando si pulisce non si deve mai eccedere con il detergente.

Se pensi di risolvere le grandi pulizie in due giorni stai sbagliando di grosso: ci vuole costanza e impegno nel fare questo tipo di lavoro. Non si deve tralasciare nulla: per questo il nostro consiglio è quello di fare una stanza bene a settimana.

Anche pulire le finestre quando c’è il sole è un errore grossolano. Se da una parte aiuta a vedere meglio se ci sono macchie o sporco, dall’altra l’acqua tende a evaporare prima e il risultato finale non sarà proprio ottimale, anzi potrebbero rimanere aloni o essere opachi.

I guanti di gomma di proteggono dai germi? La risposta è negativa, almeno in parte: per far si che questa condizione sia vera, si dovrebbe mettere un po’ di borotalco al suo interno. E dopo aver finito le grandi pulizie lasciali asciugare al contrario.

Come lavare le tende e averle sempre perfette non è più un mistero: ovviamente, per facilitare bisogna utilizzare la lavatrice, a 30° selezionando un ciclo delicato e senza la centrifuga. Opta per un detersivo delicato.

Presta attenzione a quando spolveri una superficie: cerca di non utilizzare un panno umido. Infatti, l’umidità non farà altro che attirare la polvere, per questo è meglio usare panni antistatici.

Un altro mito da sfatare è che nel freezer non sono presenti i germi. Non è vero che i germi muoiono a una temperatura sotto lo zero, più che altro restano dormienti per poi attivarsi nuovamente quando la temperatura torna calda.

La lavatrice non si pulisce da sola, anzi tutto il contrario: quello che devi fare ogni mese è mettere nel 50 grammi di bicarbonato e due cucchiai di aceto nella vaschetta del detersivo e poi effettuare un lavaggio a vuoto. In questo modo si igienizza la lavatrice.

I raggi solari uccidono gli acari? Questa notizia è vera: per eliminare gli acari basta esporre copriletti e coperte al sole. Questo vale anche per il piumone e i cuscini.

Impostazioni privacy