Pulizia del rame: scopri il trucco che conoscono in pochi

Come pulire gli oggetti in rame, attenzione a non sbagliare: con questi metodi naturali ed economici il risultato è garantito.

In casa nostra, soprattutto in cucina, ci sono tantissimi oggetti fatti di rame come ad esempio mestoli, pentole, cucchiai e quant’altro. Non tutti, però, sanno come pulirli in maniera efficace, senza rischiare di rovinarli. Spesso, infatti, si ricorre all’utilizzo di prodotti chimici che potrebbero danneggiare ulteriormente i nostri utensili. Meglio, quindi, ricorrere all’uso di prodotti naturali che abbiamo già in casa.

In questo modo, non solo sarà possibile far tornare il rame al suo antico splendore, ma si potrà anche risparmiare un bel po’ di soldi che altrimenti avremmo dovuto spendere al supermercato per acquistare detersivi e detergenti vari.

Ad ogni modo, se vuoi ottenere un risultato davvero soddisfacente dovresti assolutamente mettere in pratica questi trucchetti che in pochi conoscono. 

Pulizia del rame: con questi trucchi il risultato è garantito

Caratterizzato dal colore rossastro o rosato, il rame è un metallo molto utilizzato per la produzione di oggetti di uso domestico, in quanto è estremamente resistente alla corrosione ed ha una notevole capacità di conduzione del calore che lo rendono un materiale perfetto soprattutto in cucina. Allo stesso tempo, però, è anche piuttosto delicato. Per questo deve essere pulito correttamente se non si vuole rischiare di rovinarlo.

pulizia del rame
Pulizia del rame: trucchi e consigli (Designmag.it)

Se non vuoi correre simili pericoli, anche se ricordiamo che il rame può essere pulito anche con una miscela di ammoniaca e detersivo per i piatti, è meglio non utilizzare prodotti chimici e sfruttare quindi dei rimedi casalinghi naturali oltre che economici. 

Un metodo molto efficace è l’utilizzo di una soluzione a base di sale fino e aceto. Attenzione a non usare il sale grosso o potresti graffiare le tue pentole e le tue padelle. Detto questo, mescola bene i due ingredienti ed immergici dentro un panno morbido in microfibra da passare sulle superfici di rame da pulire. Infine, risciacqua ed asciuga tutto con delicatezza.

Per le macchie più ostinate fai bollire una pentola d’acqua sul fuoco ed aggiungi 15 centilitri di aceto e 2 o 3 cucchiai di sale fino. Raggiunto il punto di ebollizione, spegni il fuoco ed immergi gli oggetti da lavare all’interno della pentola. Lasciali in ammollo per 15-30 minuti e poi risciacqua ed asciuga.

Un altro sistema molto utile in questi casi prevede l’uso del succo di limone. Spremi l’agrume direttamente sugli oggetti di rame e poi passa una spugnetta non abrasiva. In alternativa, puoi preparare una soluzione fatta con vino bianco, sale fino, succo di limone e acqua. Immergici dentro un panno e passalo sul rame.

Non ti resterà dunque che risciacquare, asciugare ed il gioco è fatto. Per gli aloni più difficili da rimuovere si consiglia di usare il succo di limone unitamente al bicarbonato di sodio. Ricordati, infine, di asciugare sempre il rame è questo potrebbe rimanere macchiato.

Impostazioni privacy