Problemi di muffa in casa: costruite da soli il vostro deumidificatore

In molte case purtroppo si riscontrano problemi di muffa che, a volte, risulta difficile debellare. C’è un trucco, però, fai da te molto utile: un vero e proprio deumidificatore casalingo. 

Un grosso problema che si riscontra in molte case indipendenti é la muffa. Può apparire su pareti, soffitti, pavimenti, mobili, e non solo é brutto a vedere ma é anche nocivo alla salute.

La muffa si sviluppa in ambienti umidi e scarsamente ventilati, le cause più comuni sono infiltrazioni d’acqua, condensa, perdite di umidità e cattiva ventilazione. Tutto questo può essere causato anche da danni strutturali, tetti o pareti con perdite, o problemi di impianti idraulici.

I problemi che può causare sono anche di natura salutare, poiché la muffa rilascia nell’ambiente delle spore che possono causare problemi alla respirazione, allergie e problemi alla pelle, in particolare modo é pericoloso per persone con  asma e malattie cutanee. Inoltre la muffa può danneggiare seriamente la struttura della casa, come corrodere i materiali, indebolire le pareti e causare la formazione di macchie antiestetiche e questo può richiedere costosi interventi di riparazione.

Come costruire un deumidificatore fai da te

Fortunatamente, esiste un modo semplice ed economico per realizzare un deumidificatore fai-da-te utilizzando solo una bottiglia di plastica e del sale grosso.

Cosa serve:

500 grammi di sale grosso
1 bottiglia di plastica
Il Processo di assorbimento dell’umidità: Il sale grosso è un ottimo assorbente dell’umidità grazie al processo di osmosi. Questo significa che il sale è in grado di attirare l’acqua, inclusa quella presente nell’aria sotto forma di vapore. Creando un ambiente a bassa umidità all’interno della bottiglia, l’umidità in eccesso nell’aria verrà catturata.

Come Realizzarlo:

Iniziare tagliando la bottiglia di plastica in tre parti, usare solo la parte superiore e quella inferiore.
Fare dei piccoli fori sulla parte superiore della bottiglia, che serviranno per consentire all’aria umida di entrare.
Inserire la parte superiore della bottiglia (con i fori) all’interno di quella inferiore, assicurandosi che la testa della bottiglia sia capovolta. Le due parti dovrebbero incastrarsi bene.

Deumidificatore fatto in casa basta poco
Deumidificatore fatto in casa (designmag.it)

Aggiungere il sale grosso nella parte superiore della bottiglia (quella con i fori).
Ora il deumidificatore è pronto per l’uso. Posizionalo in un punto nascosto della casa, come dietro un libro o su uno scaffale.

Come Funziona:

Dopo alcuni giorni, si potrà notare che l’acqua in eccesso nell’aria si condenserà sulla superficie del sale e scivolerà nella parte inferiore della bottiglia. Quando si nota che la quantità di acqua nella parte inferiore è significativa, svuotare il contenitore e fare asciugare il sale prima di riutilizzarlo.

Impostazioni privacy