Porte laccate, come pulirle nel modo giusto? I consigli dell’esperta: questo prodotto le farà brillare

Pulire le porte laccate può essere davvero un bel grattacapo, ma vi è un metodo davvero facile da poter mettere in pratica che le renderà brillanti: ecco cosa c’è da sapere.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, la pulizia delle porte laccate può essere difficile dal momento che queste potrebbero macchiarsi molto facilmente; non tutti sanno, però, che vi è la possibilità di utilizzare alcuni metodi e svariate accortezze per rendere davvero brillanti: ecco cosa c’è da sapere in merito all’argomento.

Com’è noto, molto spesso, per la propria casa si scelgono le porte laccate, ma poi quando queste devono essere pulite non si sa cosa fare. Esistono, però, alcuni metodi efficienti da mettere in pratica e di seguito saranno spiegati i vari step.

Le porte, si sa, sono tra gli elementi maggiormente esposti in casa per cui è necessario tenere particolare accortezza e pulire correttamente così da evitare che queste perdano, col trascorrere del tempo, la loro singolarità e soprattutto funzionalità.

La prima cosa da fare è quella di adoperare un panno morbido, preferibilmente in microfibra, così da evitare di rovinarne la superficie mediante un panno che potrebbe risultare abrasivo. In più, risulta essere molto importante evitare di usare un prodotto considerato solvente che al loro interno contengono ammoniaca o altro che rischiano di rovinare le porte.

Pulire le porte laccate può essere davvero facile: ecco gli step da mettere in pratica per non rovinarle

Esistono dunque alcuni step da mettere in pratica se si vogliono avere porte laccate sempre lucide e pulitissime. Il primo step da mettere in pratica, come di solito accade, è quello di togliere la polvere e per farlo sarà necessario adoperare un panno in microfibra.

Pulire le porte laccate non è mai stato così facile: ecco come fare
Ecco come pulire le porte laccate: gli step da seguire (designmag.it)

Togliere la polvere dalle porte è uno step che può richiedere un po’ di tempo dal momento che bisognerà eliminarla dagli angoli e dalle fessure più piccole. In seguito, bisognerà pulire la porta e questo step risulta essere davvero molto delicato e bisognerà prestare attenzione ai prodotti utilizzati. Basterà solamente mescolare acqua ed un po’ di sapone neutro e il gioco è fatto.

Affinché la pulizia sia corretta e non lasci le porte rovinate è necessario non adoperare alcun prodotto aggressivo come l’acido oppure il diluente. Basterà solamente bagnare leggermente un panno in microfibra e pulire le superfici. Infine, bisognerà asciugare il tutto con un panno asciutto.

Se, invece, le porte risultano particolarmente sporche allora può essere necessario seguire gli step sopracitati e poi fare una seconda passata ed infine eliminare l’acqua in eccesso con un panno morbido.

Impostazioni privacy