Pavimento in resina? Per Antonella Clerici è sì: ma occhio a scegliere la tipologia giusta per la tua casa

Antonella Clerici ha scelto un pavimento in resina per la sua bellissima veranda della sua “casa nel bosco”: cosa c’è da sapere per sceglierlo bene?

Pur essendo immersa nella natura, la Casa del Bosco di Arquata Scrivia, dove Antonella Clerici vive da diversi anni, non è arredata in  stile classico e tradizionale. Dagli scorci che è stato possibile vedere nel corso degli anni attraverso le foto della presentatrice, abbiamo scoperto che è una casa ricca di dettagli moderni.

La grande veranda affacciata sul bosco è una delle zone della casa in cui è stata scelta una soluzione d’arredo particolare grazie all’utilizzo di una particolare pavimentazione ideale per pavimentare zone multifunzione a cui si vuole comunque dare un aspetto pulito e raffinato.

La pavimentazione in resina come quella di Antonella Clerici

Per la sua veranda Antonella Clerici ha scelto una pavimentazione in resina grigia a tinta unita che è stata utilizzata per l’interezza della grande veranda completamente circondata da pareti e da un tetto di vetro.

pavimenti resina antonella clerici
Pavimento in resina per Antonella Clerici – Fonte Instagram @antoclerici – designmag.it

Il motivo per cui Antonella ha fatto una scelta così moderna per un ambiente così bucolico sta tutto nelle caratteristiche della stesura del pavimento in resina artificiale. Questo tipo di pavimento, infatti, si stende facilmente aderendo a qualsiasi tipo di superficie, non presenta fughe e quindi è facilissimo da pulire e non necessita di particolari manutenzioni. Inoltre, conferisce agli ambienti un aspetto moderno, pulito, ordinato ed estremamente unitario.

I vantaggi principali stanno però nella sua resistenza: risulta infatti completamente impenetrabile dalle sostanze, che non possono essere assorbite dalla resina e, quindi, le macchie sono facilissime da eliminare perché rimangono in superficie. Inoltre il pavimento è un ottimo isolante termico, quindi impedisce al calore interno della casa di disperdersi e all’umidità del suolo di penetrare in casa, infine resiste benissimo alle muffe, che non riescono ad attecchire, e si adatta perfettamente agli sbalzi termici contenuti.

Il pavimento in resina più adatto agli ambienti interni è spesso almeno 3 millimetri, mentre molto meno adatti sono i pavimenti in resina molto sottile (meno di 1 millimetro) che vengono utilizzati per lo più in contesti industriali. Per preservare l’estetica del pavimento in resina e soprattutto per evitare alterazioni di colore è sempre consigliabile applicare degli appositi prodotti per rivestire il pavimento dopo la posa. Questo impedirà alla resina di stare direttamente a contatto con l’aria e quindi di ingiallirsi, come capita spesso con i pavimenti di questo tipo e soprattutto a quelli di colori chiari.

Impostazioni privacy