Pavimento in linoleum: cos’è e come mantenerlo pulito e lucente

Il linoleum è un tipo di pavimento resistente e riciclabile, composto da materie prime di origine naturale: olio di lino, farina di legno, farina di sughero e pigmenti coloranti calandrati su un tessuto di juta naturale.

La sua produzione avviene mediante un processo industriale chiamato costrusione, che mescola e compatta questi elementi in un unico strato.

Tutte le tecniche per pulire il pavimento in linoleum

Le caratteristiche principali del linoleum lo rendono una scelta versatile e duratura per l’arredo di interni, in particolare per gli ambienti pubblici molto ampi e soprattutto sottoposti a un’intensa usura.

lavare pavimenti in linoleum
Per lavare pavimenti in linoleum sono necessari saponi neutri – designmag.it

Le caratteristiche principali del linoleum sono:

  • Resistenza: il linoleum è in grado di resistere a urti, graffi e usura.
  • Igienicità: la superficie del linoleum è naturalmente antibatterica e repellente per lo sporco, quindi risulta ideale per ambienti che richiedono un elevato livello di igiene, come ospedali e scuole.
  • Facilità di pulizia: il linoleum è un pavimento facile da pulire e mantenere in buone condizioni.
  • Sostenibilità: il linoleum è un materiale ecosostenibile, prodotto con materie prime rinnovabili e a basso impatto ambientale. Inoltre, è riciclabile al 100%.
  • Versatilità: il linoleum è disponibile in un’ampia gamma di colori, disegni e texture, per adattarsi a qualsiasi stile di arredamento.

Per mantenere il pavimento in linoleum in perfette condizioni è importante pulirlo regolarmente utilizzando il metodo e i prodotti giusti.

Innanzitutto, come per qualsiasi altro pavimento, è necessario procedere a rimuovere polvere, briciole e altro sporco solido utilizzando una scopa o un aspirapolvere. Solo a questo punto si potrà lavare il pavimento di linoleum utilizzando acqua tiepida, sapone neutro e un panno di microfibra.

È assolutamente fondamentale utilizzare un sapone delicato e dal ph neutro allo scopo di evitare lo scioglimento dei pigmenti e della cera protettiva che conferiscono al pavimento il suo aspetto lucido e compatto. Sono da evitare anche i detergenti molto schiumogeni, che potrebbero togliere lucidità e brillantezza al pavimento.

Vanno evitati anche i ristagni eccessivi d’acqua, che potrebbe penetrare nel pavimento compromettendone la tenuta. Per lavare i pavimenti di linoleum basterà utilizzare un panno umido ma non troppo bagnato.

Quando si rende necessaria una pulizia profonda il consiglio è quello di ricorrere a detergenti specifici per il linoleum, da applicare direttamente sul  pavimento per poi strofinare delicatamente con una spugna o con un panno morbido. Anche in questo caso si dovrà risciacquare il pavimento evitando di utilizzare troppa acqua.

Assolutamente da evitare le spugne abrasive, che potrebbero seriamente graffiare la superficie del pavimento, e i detergenti acidi, che finiranno per sciogliere la patina superficiale lucida del pavimento.

Per lucidare il pavimento in linoleum si consiglia di evitare trattamenti come la cera, che potrebbero rendere il pavimento molto scivoloso e causare incidenti. Per lucidare il pavimento di linoleum basterà un panno di lana.

Impostazioni privacy