Pavimento in cotto su terrazzo e balcone, solo in questo modo elimini aloni e sporco senza danneggiarlo: il risultato é incredibile

Come si smacchia il pavimento in cotto sul terrazzo e sul balcone? Tutti i segreti per una pulizia delicata ed efficace.

Il cotto è un materiale per pavimenti rinomato per la sua bellezza, naturalezza e resistenza. Realizzato con argilla lavorata e cotta ad alta temperatura, il cotto vanta diverse caratteristiche che lo rendono una scelta ideale per diverse tipologie di ambienti. Innanzitutto, il cotto dona agli ambienti un’atmosfera calda e accogliente, grazie alle sue tonalità tipiche che variano dal rosso al bruno, passando per il rosato e il giallo. Si adatta perfettamente a svariati stili d’arredo, da quelli rustici a quelli moderni.

Il cotto garantisce un ottimo isolamento termico, aiutando a regolare la temperatura interna degli ambienti, mantenendoli freschi in estate e caldi in inverno. Inoltre, offre un buon isolamento acustico, riducendo il rumore da calpestio e proveniente dall’esterno. Oltre a questo, un pavimento in cotto ben realizzato può durare per generazioni, richiedendo una minima manutenzione. La sua caratteristica porosità lo rende un materiale antiscivolo anche da bagnato, quindi risulta assolutamente ideale per la pavimentazione di aree esterne come balconi e terrazzi. 

Pulire i pavimenti di cotto: tutti i trucchi per non danneggiarlo

Purtroppo però è proprio la sua porosità a renderlo piuttosto difficile da pulire poiché le sostanze che cadono sulla superficie tendono a venire rapidamente assorbite dagli strati sottostanti del materiale, rendendo più difficile la loro rimozione. Per la pulizia quotidiana o comunque frequente è importante utilizzare un panno morbido e umido con acqua tiepida. Sono da evitare detergenti aggressivi o abrasivi che potrebbero danneggiare la superficie del cotto.

pulire pavimento in cotto senza danneggiarlo
Un pavimento vecchio si macchierà più facilmente – designmag.it

Come già accennato, le macchie sul cotto devono essere trattate tempestivamente per evitare che il pavimento si impregni. Esistono prodotti specifici per la rimozione di macchie di diverso tipo, come olio, vino, caffè o grasso, le sostanze più difficili da rimuovere da un materiale molto poroso come il cotto.

Se però si tratta di incrostazioni e macchie superficiali il trucco consiste nel creare una pasta a base di bicarbonato e poche gocce d’acqua, da sfregare delicatamente sulla macchia per rimuovere le incrostazioni evitando di rovinare il pavimento. Una buona alternativa, ma da usare con grande moderazione, è l’aceto, in grado di sciogliere in pochissimo tempo le macchie di grasso e di calcare senza intaccare la superficie del pavimento. Si tratta comunque di un prodotto acido, quindi sarà bene utilizzarlo con parsimonia e risciacquare non appena avrà fatto effetto.

Impostazioni privacy