Pareti, con il fai da te verniciarle non è più un problema: sono questi i consigli utili per un lavoro da vero professionista

Verniciare le pareti di casa può essere faticoso, ma non sarà difficile se seguirai i consigli dei professionisti. 

Quando la propria casa ormai ha un aspetto antiquato o si ha un appartamento da sistemare arriva il momento di ridipingere gli interni. C’è chi preferisce rivolgersi a dei professionisti per non creare danni ma non sono in pochi a preferire il fai da te e a trasformarsi in imbianchini. Riverniciare da soli la casa può essere una grande soddisfazione, a patto di sapere come fare.

La prima volta è sempre una sfida, e per questo ci sono dei consigli da seguire, a partire dal controllo delle pareti che si andrà a ridipingere. Il colore per essere steso bene deve avere il supporto una parete liscia e pulita, senza macchie o crepe. Se anche sembra tutto a posto conviene comunque pulirla passando una spugna e poi asciugare, senza che rimanga umido.

Riverniciare casa come un professionista

A questo punto i muri da pitturare sono pronti, ma arriva il secondo grande passo che è la scelta della vernice da applicare. Per non sbagliare se si sta riverniciando una parete la cosa migliore è informarsi su quale prodotto è stato usato in precedenza. La stessa regola si applica agli strumenti da usare per stendere il colore, se rullo o pennelli di varie dimensioni.

I consigli per riverniciare casa
Se si rivernicia bisogna usare la stessa tecnica della prima volta secondo il professionista. – (designmag.it)

In caso è comunque più conveniente utilizzare i rulli, soprattutto per il soffitto che è la zona più difficile da raggiungere. Molti hanno in dotazione un manico su cui montarli per poter pitturare dal basso, senza dover ricorrere alla scala o al ponteggio. Ma prima di iniziare bisogna preparare la stanza per non danneggiare né il mobilio né le zone delicate.

Bisogna infatti coprire con il nastro adesivo e telo di plastica le prese di corrente, i lampadari se presenti e naturalmente il pavimento, in modo che gli schizzi di vernice non lo tocchino. I mobili conviene spostarli altrove o al centro della stanza se non è possibile, in modo che siano più distanti possibile dalle pareti. Per riverniciare casa inoltre serve l’abbigliamento adatto.

La cosa migliore sono le tute da imbianchino usa e getta, o almeno dei vestiti vecchi che non sarà un problema buttare se si dovessero rovinare. Inoltre quando si pittura conviene lasciare le finestre aperte per non respirare troppo l’odore della vernice, che può irritare il naso o gli occhi. Se indicato servono anche le protezioni adeguate, come mascherina e occhiali protettivi.

A questo punto si può iniziare a stendere la vernice, premurandosi di eseguire un lavoro uniforme e lasciar bene asciugare il primo strato prima di passare alla seconda mano. Anche mentre il colore si secca bisogna ventilare bene il locale.

Impostazioni privacy