I primi 50 anni del palazzo BMW, icona di design

L'iconico edificio che ospita il quartier generale di Bmw a Monaco di Baviera ha raggiunto il mezzo secolo di vita e il suo design continua a essere più che attuale.

veduta panoramica del palazzo BMW a Monaco, in Germania

Foto Shutterstock | GK1982

Realizzato dall’architetto austriaco Karl Schwanzer, il palazzo che ospita il quartier generale del brand di automobili BMW a Monaco è stato realizzato tra il 1970 e il 1972, e nonostante festeggi quest’anno i 50 anni di vita resta un edificio straordinariamente moderno. Il design della torre a quattro cilindri e la ciotola che ospita il museo BMW è rimasto pressoché intatto nonostante diversi ”ritocchi” subiti nel corso degli anni.

Il palazzo 4 cilindri BMW, mezzo secolo di design

palazzo sede della Bmw a Monaco, veduta aerea
Foto Shutterstock | Wirestock Creators

Il complesso di 22 piani è stato costruito in soli due anni, un processo rapido per un edificio così consistente. Il progetto di Schwanzer, uno dei più apprezzati architetti di tutti i tempi prevedeva 3.000 elementi di facciata in alluminio. Gli elementi erano prefabbricati utilizzando uno speciale processo giapponese che non era mai stato utilizzato in Europa prima.

Anche il processo di costruzione era nuovo. La torre centrale in cemento armato è stata costruita per prima di tutto il resto. Poi è toccato ai pavimenti già rivestiti. Questi sono stati fissati in posizione dall’alto verso il basso a formare i quattro cilindri laterali. Un insieme che dall’alto sembra un quadrifoglio.

Poco distante dalla torre sorge la cosiddetta “ciotola” che ospita il Museo BMW. Si tratta di una cupola rovesciata, all’interno della quale trova spazio un’esposizione in continua evoluzione della vasta collezione dell’azienda. Caratteristica dell’edificio è il famoso logo BMW dipinto sul tetto.

Ti è piaciuto questo articolo? Segui DesignMag su Google News per non perdere una tendenza!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.