Padella antiaderente bruciata? Ecco un metodo casalingo e semplice da utilizzare per pulirla

Come pulire una padella antiaderente bruciata, occhio al prezioso metodo da usare a casa per riuscirci in poco tempo e senza sforzi

Sono in tanti a chiedersi in che modo poter pulire a casa una padella antiaderente bruciata, interrogandosi sui prodotti da usare: ecco alcuni utili aspetti da sapere in merito. Il primo è che quest’ultima dev’essere utilizzata nel modo corretto, ed è bene prestare attenzione al tema dalla manutenzione.

A casa, si usano le padelle antiaderenti per limitare i grassi nel corso della cottura e per riuscire ad ottenere risultati uniformi. Inoltre, usare queste padelle fa si che il cibo non si attacchi sul fondo, e rende anche il lavaggio più veloce. Proprio per tali ragioni è bene assicurarsi di utilizzare un prodotto di qualità, così come pulirlo correttamente evitando possibili danneggiamenti e senza compromettere l’efficienza.

Padella antiaderente bruciata, come pulirla in modo facile e veloce: il detersivo e non solo

Tra le possibilità da considerare per pulire al meglio una padella antiaderente bruciata, occhio al rimedio della nonna, ovvero usando l’aceto. È sufficiente versarlo all’interno della padella, mettendola poi sul fuoco basso. A questo punto non resta che attendere all’incirca quindici minuti, prima di lasciar raffreddare.

Così facendo, si rimuoveranno in modo più semplice macchie di brucato ed incrostazioni presenti. Un’altra possibilità da considerare per chi è alle prese con una padella antiaderente bruciata da dover pulire, si lega al ben noto detersivo per piatti, e al relativo potere pulente. Non si riuscirà ad eliminare a secco le incrostazioni e le macchie resistenti, e dunque occorrerà anzitutto far bollire dell’acqua saponata all’interno della padella da pulire.

Padella bruciata come rimediare
I consigli della nonna che funzionano veramente-Designmag.it

Successivamente, dopo aver aspettato che si raffreddi, si può procedere con l’operazione di lavaggio a mano come di consueto. Tra i metodi da mettere in pratica, non può mancare il bicarbonato quale valido alleato contro la padella antiaderente bruciata che presenta annerimenti o incrostazioni.

Per quanto riguarda i passaggi, anche in questo risulta essere tutto molto facile e veloce. Anzitutto si versano due cucchiai di bicarbonato di sodio sul fondo, aggiungendo poi due bicchieri d’acqua. Successivamente, è il momento di posizionare la padella sulla fiamma bassa, attendendo per un quarto d’ora o venti minuti, prima di proseguire col classico lavaggio.

Qualora ci si trovasse dinanzi a leggere bruciature, potrebbe bastare lasciare in ammollo la padella all’interno della suddetta soluzione. Occorre prestare attenzione infine ad un aspetto. Sarebbe infatti preferibile evitare il lavaggio delle padelle e pentole antiaderenti nella lavastoviglie, dal momento che detersivo, sali, temperatura alta e pressione dell’acqua dopo un po’ possono intaccarne il rivestimento, facendo sparire la capacità antiaderente stessa. Meglio dunque il lavaggio a mano, con acqua tiepida, detergente e spugnetta morbida.

Impostazioni privacy