Ottieni il Bonus Mobili anche se installi i pannelli solari: doppia agevolazione

Pannelli fotovoltaici e Bonus Mobili: scopriamo i dettagli della doppia agevolazione

L’accesso alla detrazione del 50% per l’installazione dei pannelli fotovoltaici consente anche di ottenere il Bonus Mobili 2024 - DesignMag.it

Due in uno: l’accesso alla detrazione pari al 50% per l’installazione dei pannelli fotovoltaici consente anche di ottenere il Bonus Mobili.

Quando l’efficientamento energetico consente anche un rinnovo degli arredi di casa: è il caso dell’accesso alla detrazione del 50% per le nuove installazioni di pannelli fotovoltaici, che consente anche di ottenere il Bonus Mobili. Quest’anno, il Bonus Mobili è stato riconfermato con un massimale di spesa di 5.000 Euro (l’anno scorso era di 8.000 Euro) ed una detrazione anch’essa al 50%.

Ed ora l’Agenzia delle Entrate chiarisce che i beneficiari delle detrazioni al 50% per i pannelli possono ottenerle anche per l’acquisto di arredi e di grandi elettrodomestici, come divani, letti, lavatrici e frigoriferi, alle condizioni definite dal Bonus. L’Agenzia ha inoltre chiarito che, per accedere all’agevolazione, occorre che gli interventi siano di manutenzione straordinaria.

Non solo: è necessario anche che gli interventi, effettuati al fine di raggiungere un efficientamento energetico che comporti una diminuzione delle dispersioni, delle emissioni e dunque anche a risparmio economico per i proprietari degli immobili, siano effettuati su singole unità immobiliari di tipo residenziali. Restano esclusi dunque gli edifici e gli immobili di tipo aziendale. Entriamo ancora più nel dettaglio.

In cosa consiste il Bonus Mobili 2024 e che tipo di detrazione prevede

Il Bonus Mobili 2024 prevede una detrazione IRPEF – dunque per le persone fisiche – pari al 50% su un massimale di spesa di 5.000 Euro. Riguardo ai grandi elettrodomestici, gli acquisti che possono godere dell’agevolazione devono rispettare determinate classi energetiche: ad esempio, i forni non devono essere di classe inferiore alla A; le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie non inferiori alla classe E; i frigoriferi ed i congelatori non inferiori alla classe F.

Pannelli fotovoltaici e Bonus Mobili: approfondiamo i dettagli della doppia agevolazione

Per rientrare nel Bonus, lavatrici, lavasciugatrici e lavastoviglie non devono essere di classe inferiore alla E – DesignMag.it

La detrazione può essere ripartita tra i componenti del nucleo famigliare che hanno sostenuto le spese e viene suddivisa in 10 quote annuali attraverso la dichiarazione dei redditi, compilando il “Quadro E – Oneri” presente sul Modello 730 oppure sul Modello dei Redditi PF.

Il Bonus Mobili 2024, inoltre, può essere ottenuto “in rimanenza” anche nel caso si sia già ottenuto il Bonus Mobili 2023, a condizione che le spese effettuate lo scorso anno per le quali si è ottenuta la detrazione siano di valore inferiore ai 5.000: ad esempio, i beneficiari del Bonus Mobili che avessero detratto spese nel 2023 per il valore massimo di 3.00 Euro di acquisto, possono ottenere nel 2024 la detrazione per ulteriori 2.000 Euro di acquisti di arredi e grandi elettrodomestici.