Non solo i materassi, anche i divani vanno puliti periodicamente: ecco ogni quanto farlo per non correre rischi

L’igiene non deve essere un requisito per un solo complemento d’arredo, ogni angolo della casa va costantemente igienizzato, ecco cosa fare con i divani

L’igiene degli ambienti di casa è un affare da non sottovalutare. Vivere in un luogo pulito e ordinato permette alla mente di non essere sottoposto a disordine visivo ed evita la proliferazione di germi e batteri e soprattutto infestazioni da animali.

La pulizia della casa va fatta tenendo conto di molti fattori. Se non si usano gli ambienti, se non per pochissime ore al giorno e si passa la maggior parte del tempo fuori casa. Evitando di cucinare e mangiare all’interno, vien da sé che la pulizia non deve essere fatta con la stessa cadenza di una casa in cui si passano tante ore, si cucinano e consumano tutti i pasti e magari vi è anche qualche animale domestico.

Ad ogni modo bisogna tenere in conto che divani e materassi vanno igienizzati più spesso di quanto si pensa. A volte si sottovalutano alcune faccende domestiche indispensabili per un ambiente sano e sicuro soprattutto per i più piccoli.

Ecco con quale cadenza igienizzare materasso e divano

Materasso e divano sono due luoghi in cui si annidano moltissimi germi e batteri nonché acari, polvere e sporco in generale. Per questo bisognerebbe sforzarsi di mantenere divano e materasso quanto più puliti possibili.

divano ecco perché lavarlo spesso
igienizzare il divano: ecco ogni quanto bisogna farlo – designmag.it

Il materasso è l’ambiente in cui si annidano capelli, pelle, residui alimentari dei nostri spuntini, oltre ad acari, batteri e insetti. Per questo ogni sei mesi bisognerebbe procedere con una pulizia più approfondita per preservare non solo i materiali di composizione del materasso stesso. Ma l’aspetto prioritario è quello della salute di chi ogni giorno utilizza quel materasso per dormire. Ovviamente, soprattutto per le vie aeree può essere fattore di rischio un materasso assolutamente sporco, pieno di polvere e residui organici.

Passando al divano, anche quest’ultimo è una parte della casa molto sporca. Addirittura maggiormente esposto a residui di cibo, peli di animali domestici, insetti, oltre a residui organici (capelli, saliva e altro) e polvere. Proprio per questo si rende necessario il dover ogni due o tre mesi pulire a fondo il divano. Ciò coincide con ogni cambio di stagione.

Ovviamente alcune abitudini possono aiutare a preservare l’igiene del divano. Ad esempio evitare completamente di mangiare su di esso, spazzolarsi, mettersi creme o comunque fare tutto ciò che può sporcarlo o rilasciare residui.

Impostazioni privacy