Mutui alle stelle: ecco come puoi ridurre sensibilmente la rata mensile

Il valore dei mutui continua a salire e oggi ha prezzi decisamente impegnativi per tutti ma con la possibilità di andare a ridurre sensibilmente la rata.

Il problema principale è dato proprio dai tassi che hanno determinato, nello specifico per chi aveva sottoscritto un mutuo a tasso variabile, dei costi aggiuntivi che di fatto non erano previsti. Sicuramente chi acquista con la variabilità sa che ci sono possibilità che la questione cambi ma ovviamente un conto è aspettarsi una variazione e una cosa è subire un incremento così impegnativo economicamente.

Risulta chiaro quindi come sia indispensabile per tutti studiare una strategia per andare ad abbassare la rata del mutuo e pagare meno ogni mese, rientrando o almeno ammortizzando la questione precedente. Oggi il mercato è in discesa, gli analisti quindi attestano un incremento che piano piano si farà “sentire” in maniera più decisa anche sui mutui.

Mutui alle stelle: come ridurre la rata mensile

L’opzione più utilizzata per ridurre la rata mensile del mutuo in questo periodo è stata sicuramente la surroga. Tuttavia molti non considerano con attenzione la rinegoziazione che ha tanti vantaggi e basta fare due calcoli per rendersi conto di quanto sia effettivamente molto valida.

Mutui alle stelle rata mensile
Mutui alle stelle: come ridurre la rata mensile (designmag.it)

Il passaggio al mutuo fisso a quello variabile richiede ovviamente la possibilità di intervenire direttamente sul mutuo, tuttavia oggi ovvero dopo la bolla che è scoppiata, resta da valutare con attenzione se vale o meno la pena procedere in questo senso. La cosa importante, come spiegano i tecnici del settore, non è guardare a quanto accaduto o alla cifra ad un mese da oggi ma pensare sul lungo termine, guardare ai venti o trent’anni e fare un calcolo complessivo.

Tutti, giustamente spaventati dalle rate, si sono preoccupati di quello che poteva accadere e quindi hanno scelto di trovare strade alternative. Tuttavia, i dati dimostrano, nonostante ciò che è accaduto coloro che hanno un mutuo a tasso variabile andranno comunque a spendere meno in tutto l’arco di tempo rispetto a coloro che hanno un tasso fisso. Il motivo per cui si sceglie questo tipo di pagamento mensile non è la sfida ma è ovviamente la possibilità di ammortizzare i costi ma di farlo in maniera variabile su tutto il periodo, in base all’andamento del mercato stesso.

Volendo però comunque procedere, oggi ci sono varie vie per poter spendere meno subito. Rinegoziare la rata del mutuo è la più semplice perché tale procedura si fa direttamente con la propria banca quindi basta poco. La surroga è sicuramente più incisiva ma è da considerare che bisogna sostenere da zero tutti i costi quindi chiudere il mutuo con una banca e attivarne uno nuovo con i tassi odierni il che, sul lungo termine, non è detto sia una scelta giusta.

Impostazioni privacy