Muffa in casa, se non agisci subito in questo modo potrebbe espandersi ovunque

Muffa in casa, cosa fare

Cosa fare contro la muffa in casa? (designmag.it)

Soprattutto in questo periodo, rischiamo che la nostra casa sia invasa dalla muffa: ecco i comportamenti da mettere in atto per arginarla.

Una vera e propria piaga. Parliamo della muffa in casa, che spesso ci ritroviamo anche nelle abitazioni più insospettabili. Un fenomeno antiestetico che non solo danneggia la struttura degli edifici, ma può anche avere gravi conseguenze sulla salute. Ecco, allora, cosa fare per evitare che la muffa si espanda ovunque. 

La muffa è spesso il risultato di un’elevata umidità all’interno delle abitazioni. Le cause possono variare, tra cui perdite d’acqua, infiltrazioni, mancanza di adeguata ventilazione e condizioni climatiche avverse. Le zone più a rischio includono bagni, cantine, cucine e aree poco aerate. E, come detto, non si tratta solo di qualcosa di brutto da vedere e che può danneggiare la nostra abitazione. 

Oltre ai danni strutturali, la presenza di muffa in casa può portare a problemi di salute. Le spore di muffa nell’aria possono causare irritazioni alle vie respiratorie, allergie, e in alcuni casi, problemi più gravi come infezioni polmonari. Ecco, allora, come agire per evitare che la muffa possa espandersi ovunque nella nostra abitazione.

Cosa fare per arginare la muffa in casa

L’umidità diventa un problema molto serio in autunno e in inverno, cioè nelle giornate più piovose e fredde. Purtroppo la comparsa di muffe in casa è una conseguenza di queste condizioni. Prevenire ciò implica fare alcune cose importanti. Si tratta di piccoli accorgimenti, che, però, possono preservarci da conseguenze spiacevoli.

Muffa in casa, cosa fare

Cosa fare per arginare la muffa in casa – (designmag.it)

Per prima cosa, prima di rifare il letto la mattina, tiriamo indietro le coperte per un po’ e lasciamo che l’umidità fuoriesca. Come detto, importante arieggiare, quindi è assolutamente opportuno avere cura di aprire anche la finestra della camera, in modo che possa uscire l’umidità. Come detto, cucina e bagno sono due tra i luoghi più a rischio muffa. E, allora, utilizzare aspiratori in cucina e in bagno, soprattutto quando si fa la doccia o si cucina è una buona via.

Per chi asciuga in panni in casa, quando avete bisogno di asciugare i vestiti, posizionateli su uno stendibiancheria anziché sul termosifone, preferibilmente accanto a un aspiratore o a una finestra aperta. Spesso, poi, soprattutto di questi tempi, per risparmiare nelle stanze inutilizzate non ci accendono riscaldamenti e condizionatori. Niente di più sbagliato: nelle celle frigorifere cresce la muffa.

Lasciare piccoli spazi tra i mobili e le pareti, poi, concede meno spazio alla muffa per formarsi. Infine, se abbiamo già il problema della muffa, trattiamo le aree soggette a muffa con vernice resistente ci può aiutare.

avatar autore

Parole di Claudio Rossi