Mobili in legno, come conservarli al meglio: così gli donerai una vita molto più lunga

come prendersi cura dei mobili in legno

I mobili in legno necessitano di tante cure - Designmag.it

I mobili in legno hanno una bellezza senza tempo e soddisfano esigenze di design di tutti gli stili. Possiamo prendercene cura in tanti modi, e anche conoscendo qualche utile strategia.

Qualsiasi complemento in legno si adatta perfettamente ad ogni ambiente e stile, e ovviamente ciò vale per gli interni come per gli esterni. Da sempre materiale d’eccellenza ha però necessità di essere curato e coccolato nel modo giusto.

Il legno è un materiale “vivo”, ecco perché dobbiamo prendercene cura in un modo speciale; oltre ai tanti prodotti disponibili, infatti, entrano in gioco altri fattori e con qualche piccolo accorgimento riusciremo ad ottenere strepitosi risultati nonché ad allungare la vita dei mobili.

Andiamo a scoprire i suggerimenti degli esperti e quali precauzioni dobbiamo adottare in base alle diverse casistiche.

Hai dei mobili in legno? ricordati questi suggerimenti e li manterrai sempre come nuovi

La corretta manutenzione dei mobili in legno, sia antichi che moderni è necessaria per godere negli anni della loro bellezza. Innanzitutto una cura adeguata comincia con un’accurata pulizia, effettuata con gli strumenti giusti.

prodotti per il trattamento dei mobili in legno

Esistono tanti prodotti per la cura dei mobili in legno – Designmag.it

Per eliminare la polvere dovremo usare un panno morbido oppure antistatico; in caso notiamo qualche piccola macchia sarà sufficiente procurarsi uno spazzolino con setole molto morbide e pulire con un po’ di acqua calda. Evitiamo gli sgrassatori troppo aggressivi e prodotti troppo alcolici/chimici, che danneggiano il legno e fanno emergere aloni.

Per quanto riguarda i mobili da interno, dobbiamo prestare attenzione a fattori come umidità o al contrario secchezza dell’ambiente. Per ovviare, è necessario acquistare dei prodotti nutrienti ed idratanti ed evitare il più possibile di sistemare i mobili esponendoli ai raggi diretti del sole.

In caso di umidità, il legno reagisce espandendosi e piegandosi, e dunque dovremo trattare i mobili con degli speciali oli/impregnanti.

Ricordiamoci anche che il legno è molto sensibile al calore dei nostri dispositivi; se abbiamo la cucina realizzata in questo materiale dobbiamo avere maggiore attenzione quando usiamo pentole, ferri da stiro o bollitori. Ma anche alla presenza di termosifoni o stufe di qualsiasi tipologia. In caso contrario potremmo rovinare le superfici in legno con macchie scure, su cui sarà difficilmente possibile intervenire.

Per quanto riguarda i mobili da esterno, naturalmente dobbiamo adottare qualche cautela in più: gli eventi atmosferici a cui sono esposti li rendono più facilmente deteriorabili. Oltre ad usare – almeno un paio di volte all’anno – gli appositi prodotti impermeabilizzanti, lucidanti e protettivi, è bene prendere in considerazione di spostarli in un luogo coperto durante l’inverno. Se ciò non fosse possibile, meglio coprirli con dei teli fino a quando la stagione non migliora.

Infine, elenchiamo una serie di prodotti che apportano cure diverse al legno; imparando ad usarle i nostri mobili saranno più splendenti che mai.

Le cere colorate possono cambiare leggermente la tonalità dei mobili, mentre quelle pigmentate servono per coprire le imperfezioni; le cere trasparenti vanno bene per tutti i tipi di legno ma va usata con parsimonia se non vogliamo opacizzare i mobili, mentre quella di pino è idonea per i mobili chiari.

avatar autore

Parole di Stefania Guerra