I monumenti del Metaverso sono reali, vedere per credere

Il collettivo internazionale Ouchhh ha trasformato l’Arco della Pace di Milano in una installazione scenografica composta da immagini in continuo mutamento

arco della pace

Foto Shutterstock | kavalenkava

L’Arco della Pace di Milano è il primo monumento reale al mondo a entrare nel Metaverso. Nei giorni a cavallo tra fine anno 2021 e inizio 2022, ossia il 30, 31 dicembre 2021 e 1 gennaio 2022 il famoso monumento simbolo della città lombarda è diventato lo sfondo di una installazione digitale a cura del collettivo internazionale Ouchhh, realizzata dalla Reasoned Art, in collaborazione con la Soprintendenza ABAP di Milano e con il patrocinio dal Comune di Milano.

Dopo l’Arco di Trionfo impacchettato da Christo a Parigi, tocca a un monumento italiano entrare nella storia, reale e virtuale. L’intento dei creatori era di rendere l’Arco della Pace moderno e meraviglioso, con oltre 20mila opere d’arte che si sono susseguite tramite le immagini proiettate.

Un progetto ibrido “che unisce il patrimonio artistico culturale italiano con un’opera d’arte digitale immersiva che consente di connettere tradizione e innovazione, fisico e digitale” ha sintetizzato Giulio Bozzo, ceo e fondatore della start up Reasoned Art, specializzata in cryptoarte.

A breve l’istallazione dal nome AI Dataportal_Arch of Light, diventerà un NFT, un’opera d’arte digitale, e l’Arco della Pace sarà il primo monumento al mondo a entrare nel Metaverso, ossia nella realtà virtuale su internet.

Il video integrale della rappresentazione è visibile su youtube a questo link.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.