Le cucine sono destinate a scomparire dalle case del futuro: ecco per quale motivo

La cucina dovrebbe essere un elemento imprescindibile delle nostre abitazioni ma a quanto pare non è affatto così: perché stanno sparendo?

Un tempo, soprattutto negli anni Cinquanta e Sessanta, la cucina era considerata il cuore della casa, il regno delle perfette casalinghe ma anche un settore in cui investire molto denaro per l’acquisto di elettrodomestici sempre più moderni e all’avanguardia.

Per questo motivo, soprattutto considerando che all’epoca le famiglie erano molto più numerose di quanto siano oggi, era strettamente necessario destinare alla cucina un ambiente ampio, funzionale, comodo e accogliente all’interno del quale si potesse preparare cibo per molte persone ma si potesse anche trascorrere tempo insieme a tutti i membri della famiglia.

Con il tempo le cose sono profondamente cambiate: le case delle persone comuni sono diventate sempre più piccole perché difficilmente ci si può permettere case molto grandi e, insieme alle case, anche le famiglie sono diventate più piccole. Nel frattempo la vita è diventata più frenetica e si trascorre sempre meno tempo in casa, ancora meno a preparare pasti partendo da ingredienti freschi. Per tutti questi motivi, la cucina potrebbe sparire e lo sta già facendo.

Nuovi abitudini e nuovi stili: come cambia la cucina

Oggi le app per l’ordine e la consegna del cibo a domicilio sono diventate sempre più utilizzate ma, soprattutto, il cibo da asporto si è differenziato ed è diventato sempre più economico. Non si è più costretti a ordinare soltanto pizza e pollo allo spiedo: oggi a casa arrivano pietanze messicane, arabe, giapponesi e cinesi con un paio di click.

La cucina sta sparendo dalle case
La cucina moderna è sempre più anonima (designmag.it)

Con un’alternativa così pratica e soprattutto così poco faticosa abbiamo assistito a un progressivo abbandono della cucina nella sua fondamentale funzione di preparare il cibo. Anche quando non si ordina a casa si fa sempre più spesso affidamento su piatti pronti o semipronti, che vanno soltanto cotti o scongelati.

Questo significa che la cucina ha smesso di dover essere pratica e funzionale. È stata inglobata nell’aria living di una casa e quindi, necessariamente, si è trasformata in un ambiente anonimo ed elegante. Sono spariti i fornelli a gas, le maniglie agli sportelli, i frigoriferi stand alone. L’arredo è diventato minimale, elegantissimo, asettico. Si utilizzano sempre più spesso materiali pregiatissimi che forse un tempo non avremo mai relegato all’uso in cucina perché, tanto, sappiamo benissimo che non useremo quei mobili così tanto da rovinarli. La tendenza è ormai segnata: se non ci sarà un radicale cambio di rotta la cucina sparirà quasi del tutto dalle nostre case!

Impostazioni privacy