Il rifugio minimal nella foresta del Quebec per un ritorno alla natura

A metà tra un mökki della Finlandia e una minka giapponese, immerso nella natura rigogliosa del Quebec, sorge un rifugio minimal dal fascino senza tempo

copertina rifugio

Foto Menarddworkind

oto Menarddworkind

Un lago, una foresta e un piccolo cottage di legno immerso nel bosco. A metà tra un mökki della Finlandia e una minka giapponese, immerso nella natura rigogliosa del Quebec, sorge un rifugio minimal. Stiamo parlando dell’Interhouse Retreat, un luogo dal fascino straordinario, progettato dallo studio di Montreal Ménard Dworkind per Hintercompany, la catena alberghiera che porta i suoi ospiti in scenari selvaggi, a stretto contatto la natura.

Un rifugio per tornare a contatto con la natura

Il cottage, se così si può chiamare, altro non è che un semplice parallelepipedo di 86 metri quadri, in cui riecheggiano le linee pulite e geometriche tipiche delle architetture scandinave. Il rivestimento in cedro bianco crea una connessione invisibile e silenziosa tra la casa e la natura circostante. Protagonista di questo luogo, che sembra immune allo scorrere tempo, è il legno, che domina anche all’interno, con pareti in pino chiaro e compensato di abete per un ambiente caldo e avvolgente.

hinterhouse menard dworkind quebec canada_dezeen_hero 2048x1152

Foto Menarddworkind

Un progetto ecosostenibile

Il legno, utilizzato per la costruzione del rifugio, proviene interamente da foreste gestite in modo sostenibile: una causa molto cara anche alla società alberghiera che si impegna personalmente, piantando dieci alberi per ogni prenotazione ricevuta.

sauna rifugio

Foto Menarddworkind

Uno spazio versatile

La casa, che sorge in prossimità di un impianto sciistico, offre tutto il comfort di uno spazio versatile, a metà tra un rifugio e una finestra sull’universo selvaggio della natura che lo circonda. Per chi avesse voglia di ritirarsi nell’ombra e godere del tepore del caminetto, le persiane in cedro possono essere chiuse, altrimenti spalancate per contemplare il maestoso panorama che attende gli ospiti a meno di un passo dalla casa.

rifugio 4

Foto Menarddworkind

Gli interni della casa

Gli interni della casa sono stati progettati all’insegna di fluidità ed essenzialità, con un nucleo dentro cui sono distribuiti una camera da letto, un bagno e una lavanderia. Al centro della zona living, troneggia una grande stufa, intorno a cui è possibile riunirsi nelle serate più fredde.

rifugio 3

Foto Menarddworkind

Ma il vero tocco di stile è la sauna, foderata in legno di cedro, perfetta per rigenerare corpo e spirito e per una riscoperta del precario equilibrio tra il nostro benessere e la natura che ci circonda.

sauna

Foto Menarddworkind

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.