Il lampadario è da cambiare ma non hai nessuna idea: con questi consigli puoi farlo in casa riciclando senza spendere soldi

Crea in casa un nuovo lampadario

Creando a casa un nuovo lampadario riciclando gli oggetti (DesignMag.it)

Creare un lampadario con le proprie mani non è mai stato così semplice, economico e divertente: ecco tutti i consigli.

In alcuni periodi della vita si sente la necessità di rinnovo e cambiamento, e quando questa sensazione prende il sopravvento, la prima cosa che subisce una rivoluzione è la casa. Spesso si cambia arredamento, ma anche modificando alcuni accessori e dettagli della casa la differenza si vede e si sente. Oggi andiamo a vedere come cambiare in maniera originale il proprio lampadario.

La parola chiave è “riciclo creativo“: senza spendere un solo centesimo, potrai rivoluzionare l’aspetto del tuo salotto o camera da letto con pochi e semplicissimi passi, utilizzando solo materiali di riciclo, o oggetti che avete in casa ma che non sapete come valorizzare. Ciò ti permetterà di dare alla tua abitazione l’atmosfera che hai sempre sognato, con luci calde e giochi di ombre.

Potrai scegliere tra merletti, centrini, bottiglie in vetro, pirottini per dolci, cartoncini, e tanto altro ancora. I tuoi lampadari sembreranno usciti da un magazine di design. Dovrai solo lasciarti ispirare dalle idee che ti proporremo, e far viaggiare la creatività infatti può essere un’ottima attività da condividere con i bambini, i quali si divertono molto a vedere qualcosa creato con le loro mani che prede forma.

Le idee per dei lampadari unici

Utilizzando tutti i vecchi materiali di riciclo, riuscirai ad ottenere dei pezzi unici: il risultato sembrerà molto ricercato, e farà invidia a tutti i tuoi ospiti. Fai viaggiare la fantasia e lasciati ispirare dai nostri spunti creativi.

Usare le bottiglie di vetro per creare un lampadario

Creare un lampadario con le bottiglie di vetro è un’ottima soluzione per riciclare i materiali – DesignMag.it

Recuperando dei nastri di qualsiasi colore e fantasia, potrai legarli ad un cerchio di ferro da fermare intorno alla lampadina: il risultato sarà simile ad un acchiappa-sogni. Oppure si possono cucire o incollare tra loro dei merletti o dei centrini creati all’uncinetto per ottenere un effetto Shabby Chic.

Per ottenere un lampadario che evochi un ambiente anni ’70, accavallando ed incollando tra loro dei dischetti di cartoncino dipinti di argento (o qualsiasi colore), otterrai subito un risultato vintage. Se invece hai già un basico lampadario di carta di riso, puoi usarlo come base per incollare sopra con la colla a caldo i pirottini per dolci, creando così l’effetto di un fiore di tarassaco, molto romantico.

Per coloro che invece preferiscono un risultato più rustico, proponiamo di utilizzare un vecchio cestino di vimini capovolto. Per i più creativi invece si possono utilizzare delle bottiglie o dei barattoli in vetro (come in foto), per ricreare l’atmosfera delle masserie pugliesi. Anche gli utensili da cucina possono essere utilizzati per decorare il tuo lampadario: posate, stampi da forno, scolapasta, tazze e tazzine spaiate. Cosa stai aspettando? Riciclare in questo modo gioverà all’ambiente ma soprattutto al tuo portafoglio. Provare per credere. Buon divertimento!