I particolari sono importanti: come scegliere porte e maniglie per creare l'abito giusto alla casa

come scegliere le porte casa

Come scegliere la porta giusta - designmag.it

Porte e maniglie sono un dettaglio d’arredo fondamentale per definire il carattere di una casa: tutte le possibilità per fare la scelta giusta.

Anche se a volte vi dedichiamo poca attenzione, le porte sono in grado di cambiare in maniera radicale l’aspetto dell’ambiente in cui vengono inserite. Si tratta infatti di elementi con cui entriamo a contatto costantemente e che occupano una vasta porzione di spazio all’interno di una parete.

Per questo motivo le porte andrebbero sempre scelte con la massima attenzione, naturalmente con un occhio alla funzionalità ma tenendo sempre presente il loro grande impatto estetico. 

Le variabili da prendere in considerazione quando si tratta di porte sono la finitura, gli inserti in vetro, la sporgenza della maniglia e la presenza di stipiti visibili. In commercio esistono ormai prodotti dalle moltissime varianti, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza funzionale ed estetica, quindi orientarsi tra le varie possibilità può essere difficile: ecco come fare.

Come scegliere le porte perfette per la tua casa

IN BASE ALLO SPAZIO – Le porte classiche, che cioè girano sui cardini, hanno bisogno di ampi spazi di manovra. Per questo motivo potrebbero risultare poco adatte a spazi piccoli. In questo caso è meglio optare per porte a scomparsa (in cui lo scrigno che le contiene viene inserito direttamente nel muro) oppure pieghevoli. Quest’ultima è la scelta migliore da fare quando non è possibile inserire un scrigno all’interno di un muro o non è possibile “doppiare” il muro in questione con una parete di cartongesso.

come scegliere le porte casa

Porta a scomparsa e porta a battente – designmag.it

IN BASE ALLA LUCE – Per mettere in comunicazione una stanza poco luminosa con il resto della casa è fondamentale scegliere una porta con inserto in vetro in maniera da far filtrare la luce naturale dalla stanza più luminosa a quella che lo è meno. Al contrario, per separare luoghi in cui è necessario assicurare la massima privacy si dovrà optare per porte completamente piene. 

IN BASE ALLO STILE – Se si arreda una casa in stile classico, lo stipite può avere un ruolo estetico significativo. Per mettere la porta in evidenza si potrà scegliere uno stipite in continuità cromatica con lo zoccolo di legno e a contrasto con il colore delle pareti. Se invece la casa è arredata in uno stile più moderno e minimalista, l’ideale è optare per uno stipite “invisibile”, cioè dal colore simile a quello della parete. Il top assoluto dello stile contemporaneo sono le porte in continuità con la parete, cioè in grado di fondersi completamente nella parete quando sono chiuse perché presentano lo stesso colore e la stessa finitura.

LA SCELTA DELLE MANIGLIE – Per quanto riguarda le maniglie bisogna tener presenti la funzionalità e l’estetica. Una maniglia a livello della porta è essenziale per le porte e scomparsa, mentre le classiche maniglie a leva sono ideali per un tipo di porta più tradizionale. Va detto che una maniglia dal design particolare è in grado di dare anche alla porta più banale un tocco di unicità e personalità, quindi è un dettaglio da prendere in considerazione.

avatar autore

Parole di Olga Luce