Hai sempre pulito i bicchieri da vino in modo sbagliato: il modo giusto perchè siano brillanti e sicuri

Pulire bicchieri vino

Il modo giusto di pulire i bicchieri per il vino (designmag.it)

Bere vino è un’esperienza importante. Per questo occorre che i bicchieri siano puliti adeguatamente: ecco come fare per non sbagliare.

I bicchieri, tutti, andrebbero puliti in modo adeguato. Ma soprattutto quelli da vino. Immaginate di bere un vino importante, magari in un’occasione romantica a casa, e avere i calici che non emanano un buon odore e alterano l’odore e il sapore del nostro nettare. Non di certo qualcosa di auspicabile. Ecco, allora, come i pulire i bicchieri da vino. Probabilmente fino a oggi abbiamo sbagliato. 

Odore e sapore del vino, in realtà, arrivano solo dopo. Immaginate di apparecchiare e i vostri ospiti notano che i bicchieri hanno macchie, segni d’acqua, impronte o più. Può accadere quando non li puliamo adeguatamente. Capita molto spesso, anche perché questi pezzi speciali richiedono un po’ più di cura e attenzione per durare. Oggi vi daremo qualche consiglio per mantenere i nostri calici perfettamente puliti per evitare che questo incubo sul tavolo da pranzo si ripeta. Probabilmente fino a oggi abbiamo sbagliato tutto.

Come pulire i calici per il vino

La premessa è che i bicchieri per il vino vanno lavati a mano. L’elevata pressione dell’acqua e i detersivi possono danneggiare i bicchieri delicati e alterare l’aroma e il gusto del vino. Dopo aver utilizzato un bicchiere da vino, è bene sciacquarlo sotto acqua corrente tiepida il prima possibile. Ciò impedisce che i residui di vino si secchino e diventino macchie ostinate.

Calici vino, pulizia

Come pulire i calici per il vino (designmag.it)

I bicchieri e, in generale, la vetreria, avrebbero bisogno innanzitutto di acqua tiepida: evitiamo l’uso di acqua calda, poiché le temperature estreme possono causare la scheggiatura o la rottura dei bicchieri da vino. Importante, poi, scegliere un detersivo per piatti delicato, preferibilmente inodore o con una fragranza neutra. Evitare l’uso di detersivi aggressivi o profumati che potrebbero lasciare residui o odori sui bicchieri. Con un detersivo troppo “pesante” avremo bicchieri igienizzati, ma al prossimo calice, il sapore del vino sarà alterato.

Molto utili, poi, le spazzole per la pulizia a setole morbide appositamente progettate per i bicchieri da vino. Queste spazzole possono raggiungere gli steli stretti, garantendo una pulizia accurata. I panni in microfibra o senza pelucchi sono ottimi per asciugare i nostri bicchieri. Evitiamo l’uso di salviette di carta, poiché possono lasciare fibre.  Per asciugare i bicchieri all’aria senza il rischio di ribaltarsi o toccare superfici che potrebbero contaminarli, utilizzare un porta bicchieri o uno stendino progettato per bicchieri da vino.

Prodotti e accessori sono importanti, è vero. Ma poi serve serve la nostra intelligenza. Prima di pulire, ispezioniamo attentamente i bicchieri da vino per eventuali macchie visibili, segni di rossetto o residui. Attenzione perché i bicchieri da vino rosso possono presentare macchie più ostinate rispetto ai bicchieri da vino bianco ed è meglio pulirli separatamente.

Infine, la conservazione dopo averli lavati. Fondamentale che siano in un luogo fresco e asciutto, possibilmente con una certa ventilazione. Evitiamo di impilarli uno dentro l’altro, poiché ciò potrebbe causare scheggiature o rotture. Una corretta pulizia non solo aumenta la loro longevità, ma eleva anche l’esperienza complessiva del bere vino.

avatar autore

Parole di Claudio Rossi