Filtri e tappi colmi di calcare: la soluzione è veloce e conveniente, non ci avevi mai pensato

I filtri dei rubinetti sono sempre pieni di calcare? Arriva il rimedio definitivo per sbarazzarsene in una sola mossa: pulito garantito!

Fra i tantissimi imprevisti con cui ogni giorno si combatte in casa, la presenza del calcare è sicuramente quella che crea più problemi. Non solo perché esteticamente non è assolutamente bello da vedere, ma soprattutto perché la sua comparsa, a lungo andare, potrebbe andare a danneggiare tutto ciò con cui entra in contatto.

Avere la sfortuna di trovarsi in casa un’acqua particolarmente dura vuol dire solo una cosa: combattere quotidianamente con il calcare, che, lascerà tracce visibili del suo passaggio su ogni superficie o in ogni oggetto con cui entrerà in contatto. Sperare di eliminarlo del tutto non è assolutamente plausibile, tranne nel caso in cui si decida d’installare un purificatore d’acqua. L’unica cosa possibile da fare è cercare di agire non appena compare ed eliminare subito le sue tracce.

Rubinetti e filtri pieni di calcare? A costo zero si eliminerà per sempre ogni traccia

Tra i vari elementi di casa che risentono della formazione del calcare, i rubinetti sono senza dubbio quelli che hanno la peggio. Non solo compariranno quelle fastidiose macchie, ma alla lunga anche i filtri diventeranno completamente pieni di calcare. Questo vuol dire una cosa sola: l’acqua non fuoriesce più bene, fino a quando smettere di uscire completamente.

filtri calcare
Anche un vecchio spazzolino diventerà perfetto per pulire i filtri pieni di calcare (Designmag.it)

Molto spesso, per eliminare il calcare in casa ci si affida a quei prodotti commerciali che sponsorizzano in tv e che troviamo in giro. Questi però, non sempre sono efficaci ed inoltre risultano essere anche particolarmente aggressivi. Come fare allora per eliminare il calcare usando prodotto naturali? La risposta è davvero molto semplice, in casa infatti, ci sono tantissimi anticalcare naturali, perfetti per eliminarlo senza inquinare.

Il primo rimedio casalingo è l’immancabile aceto. Basterà smontare il filtro, immergerlo completamente nell’aceto e lasciarlo in ammollo per circa 30 minuti. Passato questo tempo, ecco che sarà come nuovo e senza nessun forellino ostruito dal calcare. Altro rimedio valido solo se c’è poco calcare è utilizzare un vecchio spazzolino. In questo caso si dovrà immergere lo spazzolino sempre nell’aceto e strofinarlo sul filtro, il pulito sarà assicurato.

Infine, bicarbonato e limetta per unghie saranno la combo perfetta per lo sporco più ostinato. Si dovrà creare un composto cremoso con acqua e bicarbonato, applicarlo sul filtro e con la limetta strofinare sulle incrostazioni. Una volta fatto questo, basterà risciacquare e montare il tutto, ed ecco che finalmente il calcare sarà solo un brutto ricordo.

Impostazioni privacy