Fai brillare di nuovo la cappa della cucina: ecco gli escamotage che non conoscevi

Ti stai chiedendo come pulire la cappa della cucina senza lasciare aloni? Ecco a te i migliori suggerimenti per semplificare questa operazione.

Sono sempre di più coloro che si orientano verso la scelta di una cappa in cucina, sia essa in acciaio, sia essa in acciaio inox. Il motivo che sottende questa scelta è molto semplice: la cappa è sempre più presente nella cucina degli italiani in primo luogo perché contribuisce a conferire modernità all’ambiente e ad offrire un impatto visivo molto bello.

La sua lucentezza e brillantezza aggiungono, insomma, luminosità e valore alla cucina, ma come fare per mantenerla perfetta e senza aloni? Questo breve articolo mira a proporsi come guida per fornirti una serie di consigli ed accorgimenti pratici per ottimizzare la pulizia del tuo elemento di design. Non ti resta che sfogliarlo.

Pulire la cappa della cucina in modo semplice e veloce? Da oggi si può.

Il primo suggerimento per mantenere lucida e brillante la tua cappa è quello di usare i prodotti giusti ed affidarsi anche a strumenti adatti per non rovinare la superficie e comprometterne la lucentezza. Per rendere la cappa lucidissima e non lasciare aloni bisogna prima di tutto procedere ad una pulizia della superficie: servendoti di movimenti circolari, elimina qualsiasi residuo degli alimenti con un detersivo neutro e una spugna bagnata in microfibra. Risciacqua e togli ogni traccia del detergente ed, infine, prediligi un panno morbido in fibra per lucidare o, in alternativa, i panni in cotone m0rbidi.

Come pulire la cappa in acciaio?
Cappa in acciaio: ecco come pulirla in modo impeccabile! (Designmag.it)

La pulizia va fatta sia all’interno che all’esterno della cappa, procedendo come segue. Per pulire la cappa all’interno bisognerà munirsi di un panno in microfibra che, dopo averlo imbevuto in acqua tiepida e con l’aiuto di uno sgrassatore specifico per togliere il grasso e l’unto, dovremmo passare sull’elemento in questione. Fai attenzione a passarlo anche sulla griglia, in modo da rimuovere ogni residuo. Segui la stessa procedura per pulire il condotto interno della cappa.

Per pulire, invece, la cappa dall’esterno occorrerà poi munirsi di un panno morbido imbevuto di acqua e sapone neutro per togliere eventuali incrostazioni causate da cibo come olio o sugo che magari si sono attaccati durante la cottura. Procedi poi eliminando ogni residuo con il panno morbido e con un detergente neutro, avendo cura di sciaquare ed asciugare la cappa con un panno pulito. Ricordati di utilizzare sempre prodotti specifici se dovesse esserci sporco ostinato sulla superficie della cappa. E, cosa più importante, non ricorrere mai a spugne abrasive o pagliette. 

Impostazioni privacy