Dai rubinetti esce poca acqua? Prima di chiamare l’idraulico controlla questo: nel 90% dei casi risolvi

Potrebbe capitare che dal proprio rubinetto esca poca acqua e non si sa cosa fare, ma vi è un metodo molto utile per risolvere tale problematica: gli step da seguire.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, potrebbe capitare che dal proprio rubinetto esca poca acqua, la prima cosa che solitamente viene in mente è chiamare un idraulico prima di farlo, però, potrebbe essere utile mettere in pratica alcuni trucchetti per provare a risolvere il problema: ecco cosa c’è da sapere in merito all’argomento.

Com’è noto, vi potrebbe essere la possibilità che il rubinetto eroghi poca acqua e spesso proprio non si sa cosa fare. Anzitutto, però, è bene conoscere un’importante differenza ovvero quella che vi è tra rompigetto, aeratore o filtro. Per tutti e tre ci si riferisce alla parte finale di un miscelatore, vale a dire la zona in cui vi è la retina.

I filtri possono avere una divisine vi sono quelli che possono essere svitati a mano dal momento che sono ben visibili e altri che risultano essere diversi.

Tra questi vi è il rubinetto a scomparsa. Questa tipologia si trova all’interno della parte terminale del rubinetto e se si vuole svitare è indispensabile avere in casa una chiavetta specifica. Quest’ultima si trova, solitamente, nella scatola del rubinetto, ma vi è anche la possibilità di acquistarla anche su Amazon.

Se dal rubinetto esce poca acqua allora vi è la possibilità di provare questi due metodi

Potrebbe dunque capitare che dal rubinetto esca poca acqua e vi sono ben due metodi per pulire il filtro da poter mettere in pratica.

Se il rubinetto eroga poca acqua prova questo metodi
Il tuo rubinetto eroga poca acqua? Prova questi trucchetti (designmag.it)

Il primo è rappresentato dall’aceto. Com’è noto, questo ingrediente risulta essere un incredibile alleato per affrontare svariate pulizie domestiche e per pulire il filtro del rubinetto può essere davvero molto utile. Utilizzarlo è facilissimo, infatti, basterà solamente immergere il filtro nell’aceto e tenerlo in ammollo per circa dieci ore.

In seguito, bisognerà sciacquare il filtro con dell’acqua ed in pochissimo tempo questo risulterà essere nuovo. Basterà poi rimontare il filtro ed utilizzare il rubinetto.

Vi è anche un altro metodo utile da mettere in pratica e per iniziare bisognerà solamente grattare il filtro con una lima per unghie. Così facendo si potranno togliere e incrostazioni ed in seguito bisognerà mettere in ammollo il filtro in acqua e bicarbonato.

Il filtro dovrà restare in ammollo per quattro ore, poi bisognerà sciacquare ed in poco tempo il filtro risulterà essere senza calcare e quasi come nuovo.

Impostazioni privacy