Cottagecore e Grandmillennial: ecco con quali stili arrederemo casa nel 2022 (secondo Airbnb e TikTok)

Quali saranno gli stili più ricercati del 2022? Lo dicono Airbnb e TikTok: il cottagecore, dal sapore rustico e british e il grandmillennial, nostalgico e autentico.

cottagecore grandmillennials 01

Foto Shutterstock | Mike Higginson

oto Shutterstock | Mike Higginson
Sono il “cottagecore” e il “grandmillennial” gli stili che fanno più tendenza secondo Airbnb e TikTok. Le due piattaforme, sebbene impegnate su fronti differenti, uno turistico l’altro relativo alla creatività, hanno unito le forze per comprendere quali saranno le mode che seguiremo per arredare le nostre case l’anno prossimo. L’indagine è stata condotta sulla base di ciò che influenza gli utenti, del numero di inserzioni presenti su Airbnb e sulle parole chiave più usate su TikTok in ambito home decor.
Da questo studio è emerso, appunto, che tra le tendenze più ricercate, le preferite sono proprio il cottagecore e il granmillennial.

Il cottagecore, rustico e semplice

Il cottagecore si trova in vetta alla classifica delle tendenze più ricercate del 2022 secondo le die piattaforme. Il termine, diventato virale di recente, nasce da un hashtag legato probabilmente all’aumento della realizzazione di oggetti di artigianato durante la pandemia, periodo che ha portato, in un certo senso, alla riscoperta del lavoro artigianale.
Questo stile, infatti, incontra l’idea di vivere in maniera semplice e quanto più possibile rurale, usando, in interior design, materiali come carta da parati con pattern vintage, tappezzeria a tema floreale e legno, tanto legno. L’atmosfera che si deve creare, come suggerisce il nome, è quella tipica di un cottage, con un tocco british, rustica e ben studiata, in cui la natura svolge un ruolo fondamentale attraverso i materiali usati per l’arredamento.

Il grandmillennial, lo stile della nonna

Il grandmillennial style è stato usato per la prima volta come hashtag su TikTok nel 2022. Indica, letteralmente, un mix tra i “grandparent” e i “millennials”, tra la generazione dei nonni e quella dei nipoti. Descrive una sorta di ribellione nei confronti degli stili minimalisti ed eleganti, propendendo per oggetti di seconda mano, autentici e antichi. Spiccano, negli allestimenti del grandmillennial style, i ricami a mezzopunto, i merletti e i tessuti come il chintz. È un ritorno al passato nostalgico, con uno sguardo verso il presente attraverso qualche tocco di modernità perfettamente integrato nell’arredo granny chic.

Parole di Maria Laura Leo

Laureatami a Bari in Architettura nel 2014, dall'anno successivo esercito la libera professione di architetto in provincia di Matera. Sono redattrice freelance per diverse testate giornalistiche e scrivo articoli su tematiche inerenti l'architettura e il design, attività che mi consente di abbinare l'oggetto del mio lavoro alla mia passione per la scrittura.