Condominio, fino ad 800€ di multa se commetti questo errore: ci possono cadere tutti

Condominio sotto assedio: multe fino a 800€ in arrivo. Chi rischia e cosa fare per evitare il peggio?

Siete uno di  quei vicini che trasformano il condominio in un concerto rock o in uno stadio di calcio a ogni partita? O forse siete pronti a far ronzare l’aspirapolvere fin dalle prime luci dell’alba? Ma attenzione, perché tutto questo potrebbe portare a conseguenze legali spiacevoli. La legge interviene solo quando i rumori superano quella sottile linea della tollerabilità. L’articolo 844 del codice civile stabilisce che i rumori che superano questa “normale tollerabilità” sono da considerarsi illegali.

La definizione di “normale tollerabilità” dipende dal contesto. Non è solo una questione di “troppo rumore” o “troppo silenzio”. C’è tutto un mondo di sfumature da considerare. C’è l‘intensità del rumore, certo, ma anche l’ora del giorno in cui succede, la frequenza con cui si ripete e persino il contesto ambientale circostante. La giurisprudenza ha gettato un po’ di luce su questa faccenda. Ha stabilito che per essere considerato accettabile, un rumore non deve superare di più di 3 decibel durante la notte e di 5 decibel durante il giorno rispetto al rumore di fondo. Insomma, non è solo questione di “troppo” o “troppo poco” rumore. C’è un’intera danza di decibel e sfumature da tenere d’occhio.

Rischi e sanzioni per i trasgressori rumorosi

Ma cosa si rischia se si continua a essere un vicino chiassoso? Prima cosa, se il regolamento del condominio mette dei paletti sugli orari in cui si può fare baccano, e a voi poco importa, l’amministratore potrebbe darvi un bel richiamo. E se non vi fermate, preparatevi a sborsare fino a 200 euro. Ma occhio, se insistete nel disturbare la pace altrui, quella multa può schizzare fino a 800 euro! Poi c’è il lato civile della faccenda. Se i vostri vicini decidono che ne hanno abbastanza delle vostre serenate notturne, potrebbero mettervi nei guai con una causa legale.

Regole del condominio: linee guida per una vita comunitaria serena
800€ di multa: evita le sanzioni per rumori molesti in condominio – Designmag.it

E se il giudice vi dà torto potrebbe chiedervi di pagare i danni che avete causato. Ma non finisce qui. Se il vostro chiasso coinvolge tutti i condomini, allora siamo su un altro livello. Potreste trovarti in una brutta situazione, con un’accusa di disturbo alla quiete pubblica che può farvi incappare in una bella multa o addirittura finire dietro le sbarre per tre mesi! Insomma, forse è ora di abbassare la cresta e considerare l’idea di prendere delle cuffie. Così, risparmiate guai e date un po’ di pace ai vostri poveri vicini.

Impostazioni privacy