Come distribuire le stanze in una casa nuova? C'è una regola precisa che garantisce il massimo confort ed illuminazione

distribuire stanze luce

Come distribuire le stanze in casa in base alla luce (Designmag.it)

Vuoi distribuire in modo impeccabile le stanze in una casa nuova? Ecco la regola precisa che devi seguire in base all’illuminazione.

L’illuminazione è una delle cose più importanti che possano esserci in una casa, è davvero fondamentale. Solitamente quando si sceglie un appartamento o una villetta, ci si assicura che abbia la luce solare necessaria per illuminare l’intera casa, senza dover accendere la lampada o il lampadario artificiale che, al giorno d’oggi, costa anche un bel po’ di corrente. Ecco quindi che ci si sofferma molto su questo punto fondamentale per la scelta della casa.

Ma non solo, bisogna capire anche come distribuire in modo impeccabile le stanze in una casa nuova. Vediamo insieme la regola precisa che bisogna seguire in base all’illuminazione. Pronti?

Stanze in una casa nuova? Distribuiscile in base alla luce

Nel momento in cui acquistiamo un appartamento, soprattutto su carta, cioè non ancora edificato per bene, possiamo decidere, di nostra iniziativa, dove collocare le camere, in modo da distribuire in modo uniforme la luce solare. Quest’ultima, come ben sappiamo, non solo è perfetta per la nostra casa, in quanto ci permette di svolgere le nostre attività quotidiane nella tranquillità di sempre, ma è anche essenziale per la nostra salute. La luce solare, infatti, tende a rendere il nostro organismo molto più forte e soprattutto pronto ad affrontare qualsiasi giornata.

Inoltre la luce solare mette di buon umore: quando fuori la finestra vi è una bella giornata, aumenta la voglia di pulire casa, la voglia di uscire con i propri amici e la voglia di fare tutto quello che non facciamo quando è cattivo tempo. Ma, secondo molti esperti di architettura, bisogna decidere bene dove posizionare le camere, in casa, in base alla luce presente in essa. Vediamo come.

camere luce solare

Come posizionare le camere in base alla luce solare (Designmag.it)

La prima cosa da sapere è che la luce si sviluppa in: luce laterale (che è quella proveniente dalle porte e dalle finestre) e luce zenitale (che invece è quella proveniente dal soffitto). Quindi dopo aver pensato alla predisposizione delle finestre, dei balconi e dei lucernari, possiamo anche pensare alle camere e alla loro predisposizione. Ebbene, quest’ultime dovranno essere distribuite in questo modo:

  • Ripostiglio, lavanderia, corridoio ed ambiente di passaggio, verso il Nord: ciò perché sappiamo che il Nord è spesso il punto più freddo, quello in cui la luce si mantiene permeabile. Di conseguenza, seppure non c’è una perfetta illuminazione e soprattutto calore, non importa.
  • Camere da letto ed Est: qui il sole sorge, quindi si presuppone che nasca al mattino, nel momento in cui ci svegliamo e lasciamo il nostro letto. E quale azione migliore che svegliarci con un raggio di sole sul letto? Questa condizione ci terrà caldi appena svegli e ci permetterà di pulire alla perfezione le camere in questione.
  • Soggiorno e studio ad Ovest: qui invece, al contrario delle precedenti camere, il sole tramonta. Quindi la luce arriverà da poco dopo pranzo al tramonto, consentendoci così di restare nella cosiddetta ‘zona giorno’ senza accendere sin da subito la luce.
  • Cucina e bagni a Sud: qui, come ben sappiamo, il sole sviluppa il suo massimo splendore e la sua massima luminosità, concedendosi in tutta la sua bellezza.
avatar autore

Parole di Lucia Guerra