Come arredare casa con le librerie da parete: i 7 consigli indispensabili per non sbagliare

La libreria non è solo un mobile per contenere i propri volumi ma anche un prezioso elemento d’arredo. Come collocarla

Quando si prende la decisione di acquistare la libreria non bisognerebbe limitarsi alla sua sola utilità nel contenere tutti i nostri libri ma valutarne anche l’aspetto in funzione degli arredi degli spazi. Infatti anche la libreria, come gli altri mobili, rappresenta un elemento di arredo di primaria importanza e la sua forma, le sue dimensioni e la sua collocazione andranno a modificare sensibilmente l’aspetto di un locale.

Nella scelta e nel prendere la decisione di come posizionare una libreria occorre dunque tenere in considerazione una serie di consigli indispensabili per evitare di commettere errori e sceglierne stile, colore e ubicazione.

Librerie per la casa: i consigli da seguire per scegliere quella giusta

Si può anzitutto optare per una maxi libreria di formato XL, di dimensioni generose e che arrivi fino al soffitto per arredare, per l’appunto, un’intera parete. Si tratta di un sogno per molti appassionati di libri e le soluzioni compositive in tal senso sono molteplici, anche in base ai gusti del singolo. La libreria potrà ad esempio essere aperta o, se la polvere tende a formarsi velocemente, chiusa da ante. Mentre il materiale potrà essere il legno ma anche il cartongesso. Non solo librerie grandi: è importante scoprire anche le potenzialità degli spazi ridotti e magari inutilizzati come quello all’ingresso, in corridoio o nel vano scala oppure, in caso di salotti piccoli, il muro attorno al televisore creando una soluzione che coniughi funzionalità ed estetica. Terzo aspetto importante è progettare in base allo specifico spazio un mobile libreria su misura, di diversa capienza e dimensioni, per non rischiare di eccedere o acquistarne una troppo piccola.

I 7 consigli per arredare casa con la libreria
Sfruttare gli spazi sotto e tra le finestre per la libreria (designmag.it)

Del mobile libreria a parete si può sfruttare la versatilità progettandola ad esempio in modo da farla diventare un elemento divisorio tra ambienti diversi. Questa soluzione viene spesso adottata anche nei monolocali così da creare spazi ben definiti. Nello studio della configurazione della libreria ci si dovrebbe basare anche sulle dimensioni dei libri. C’è infatti chi possiede più volumi tascabili e chi predilige le edizioni normali o i grandi volumi come quelli di arte, architettura, design. Si potrebbe ad esempio variare l’altezza dei ripiani creando una composizione dalla grande personalità.

Ancora, una soluzione interessante è quella di realizzare libreria negli spazi vuoti sotto le finestre o tra due serramenti, installando modelli a parete di design dallo sviluppo orizzontale oppure speciali scaffali su misura adatti allo spazio del muro. Rendendo la libreria una parte integrante del locale. Infine per ciò che riguarda le scelte cromatiche si può optare per la sempre amata finitura in legno classica che ben si adatta a vari tipi di ambienti oppure osare con finiture laccate dalle tonalità del blu o del rosso, giocando con colori accesi.

Impostazioni privacy