CappottoMio e Open Innovation, Eni gas e luce guarda al futuro dell’efficienza energetica

da , il

    CappottoMio e Open Innovation, Eni gas e luce guarda al futuro dell’efficienza energetica

    In Italia ci sono circa un milione di condomini e oltre il 70% di questi ha più di 50 anni: sono edifici costruiti prima della legge sull’efficienza energetica che consumano più energia del necessario. Proprio pensando a loro (ma non solo), Eni gas e luce ha ideato il servizio CappottoMio, che si occupa dell’efficientamento energetico dal punto di vista tecnico, ambientale e anche finanziario, per rendere questo tipo di intervento conveniente per il condominio sotto tutti i punti di vista.

    Il servizio CappottoMio, frutto della forte collaborazione tra Eni gas e luce e dei suoi partner specialistici, non si limita all’isolamento termico degli edifici per ridurne le dispersioni termiche e all’adeguamento energetico delle centrali termiche condominiali, ma si estende all’adeguamento energetico delle centrali termiche condominiali con la possibilità di usufruire anche in questo caso di tutti i vantaggi fiscali previsti dall’ecobonus.

    CappottoMio, infatti, è stato progettato in conformità con le normative in materia di ecobonus e di sismabonus, che prevedono detrazioni fiscali rispettivamente fino al 75% e all’85% dell’importo dei lavori, con in più la possibilità di cedere a terzi – in questo caso al partner operativo di Eni gas e luce – il proprio credito fiscale, senza dover aspettare i 10 anni previsti dalla legge. In questo modo il condominio dovrà corrispondere solo l’importo rimanente a saldo della spesa, anche in forma rateizzata, ottenendo un finanziamento a tasso fisso per l’importo residuo.

    Tutto questo senza perdere di vista il punto di forza di CappottoMio: la possibilità di abitare in un condominio più confortevole ed efficiente, che consumi dal 30 al 50% di energia in meno e che possa in questo modo anche aumentare il suo valore patrimoniale.

    CappottoMio al Fuorisalone 2019

    Proprio per presentare CappottoMio, Eni gas e luce è tornata tra i protagonisti della Milano Design Week con un’area dedicata all’efficienza energetica e a questo servizio all’interno dell’installazione The Circular Garden, realizzata all’Orto Botanico di Brera da Eni in collaborazione con lo studio di design Carlo Ratti Associati.

    Sempre in questa occasione si è svolta una serata di presentazione di CappottoMio e una serie di workshop sul tema dell’efficienza energetica. Inoltre, Eni gas e luce ha scelto di contribuire al progetto di illuminazione dell’area dell’Arboreto, che si inserisce in un più ampio progetto di valorizzazione dell’Orto Botanico di Brera, importante simbolo della città di Milano.

    Call for Innovation “Smart&Efficient Buildings” di Eni gas e luce per l’efficienza energetica

    Il miglioramento dell’efficienza energetica di edifici e condomini è un argomento che sta molto a cuore a Eni gas e luce e lo ha dimostrato lanciando anche una vera e propria sfida per l’innovazione: una Call for Innovation ha spinto startup e Pmi a mettersi alla prova nello sviluppo di prodotti e servizi in grado di rendere gli edifici più sicuri, confortevoli, efficienti e autonomi.

    La Call Smart&Efficient Buildings, realizzata in collaborazione con l’incubatore di startup digitali Digital Magics, ha visto la candidatura di oltre 70 aspiranti partecipanti tramite il portale Open Innovation di Eni gas e luce, ma solo i migliori 10 progetti sono stati selezionati per accedere alla parte conclusiva della Call ovvero l’Innovation Day, svoltosi il 26 giugno scorso a Milano. Durante l’evento, le startup partecipanti hanno avuto l’occasione di presentare il proprio progetto a una giuria composta dai top manager di Eni gas e luce e partner specialistici di Digital Magics.

    Call Smart&Efficient Builidings, i vincitori

    La startup vincitrice, quella che avrà accesso alla fase di co-design con Eni gas e luce della durata di un mese, è stata U – Earth Biotech, specializzata nella purificazione dell’aria attraverso apparecchiature chiamate bioreattori che, grazie a batteri non patogeni, “digeriscono” tutti i contaminanti e gli allergeni presenti nell’aria, trasformando il tutto in materiale inerte.

    Si è poi particolarmente distinta la startup Immodrone, che offre una rete di oltre 1.500 piloti di droni certificati ENAC. Grazie a telecamere ad alta risoluzione e termiche e a una piattaforma di Intelligenza Artificiale in cloud, Immodrone è in grado di raccogliere dati e produrre report che aiutano la programmazione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica.

    Una seconda menzione speciale è stata assegnata alla Pmi Perry Electric, che ha presentato la soluzione C.Dom, un sistema sempre connesso che permette di programmare, gestire e controllare il comfort di diversi ambienti domestici in relazione alle esigenze degli utenti, riducendo i consumi grazie all’uso dell’Intelligenza Artificiale.

    La piattaforma Open Innovation

    Eni gas e luce mette un ulteriore strumento al servizio dell’innovazione: si tratta della piattaforma Open Innovation, aperta a centri di ricerca, startup, Pmi e grandi aziende che abbiano delle idee e vogliano sottoporle all’attenzione di Eni gas e luce.

    In collaborazione con Eni