Candeggina in lavastoviglie, ecco perché dovresti assolutamente metterla: lo svela l’esperto

In questi ultimi anni é diventata parte integrante della cucina: la lavastoviglie è un elettrodomestico essenziale in molte case moderne

Questo elettrodomestico semplifica notevolmente il processo di lavaggio dei piatti, delle posate e degli utensili da cucina. Tuttavia, c’è un ingrediente sorprendente che potresti non aver considerato aggiungere al ciclo di lavaggio. La candeggina può essere un alleato prezioso per ottenere piatti puliti e igienici. Ma perché dovresti considerare di utilizzarla e come farlo correttamente?

La lavastoviglie è progettata per rimuovere residui di cibo e batteri dai tuoi piatti, ma occasionalmente potrebbero accumularsi depositi di sporco, calcare e muffa all’interno del suo sistema. Questi accumuli possono contribuire a cattivi odori e al proliferare di germi potenzialmente dannosi per la tua salute.

L’Importanza dell’igiene in lavastoviglie e come usare la candeggina

La candeggina è conosciuta per le sue proprietà disinfettanti e sbiancanti. Aggiungere un po’ di candeggina al ciclo di lavaggio della lavastoviglie può aiutare a eliminare germi, batteri e muffa che potrebbero avere trovato rifugio nell’ elettrodomestico.

lavastoviglie e candeggina come usarli insieme
Come mantenere una lavastoviglie sempre ben igienizzata Designmag.it

E’ importante utilizzare la candeggina in lavastoviglie in modo sicuro ed efficace scegliendo della candeggina assicurandosi di utilizzare quella regolare, non concentrata e non profumata. La candeggina profumata o concentrata potrebbe danneggiare la  lavastoviglie. Il dosaggio corretto é questo, aggiungere circa mezza tazza (120 ml) di candeggina al dispenser del detergente nella  lavastoviglie. Non mettere candeggina direttamente sui piatti o nei cestelli.

Per una pulizia profonda, eseguire un ciclo di lavaggio vuoto con la candeggina una volta al mese o quando si notano cattivi odori o accumuli di sporco. Assicurarsi che la lavastoviglie sia vuota, senza piatti o stoviglie al suo interno. Dopo aver eseguito il ciclo con la candeggina, eseguire un ciclo di lavaggio normale vuoto con acqua calda per rimuovere eventuali residui di candeggina.

Usare solo candeggina regolare e non profumata, evitare qualsiasi variante concentrata o profumata. Non mescolare candeggina con altri prodotti chimici, in particolare acidi, poiché ciò potrebbe causare reazioni chimiche pericolose. Non utilizzare la candeggina in lavastoviglie con parti in acciaio inossidabile, in quanto potrebbe causare danni o macchie. Assicurarsi di eseguire un ciclo di lavaggio vuoto con acqua calda dopo l’uso della candeggina per risciacquare completamente il sistema.

L’uso occasionale di candeggina può contribuire a mantenere l’ elettrodomestico igienico e senza odori sgradevoli. Tuttavia, è fondamentale seguire attentamente le precauzioni e le indicazioni per garantire un uso sicuro ed efficace della candeggina. Con la giusta attenzione, si potrà godere di piatti puliti e igienici ogni volta che si utilizza la lavastoviglie.

Impostazioni privacy