Bonus porte blindate: per sentirti finalmente sicuro hai l’aiuto dello Stato e tanti soldi subito

Sempre più persone scelgono di installare una porta blindata per sentirsi più sicuri. Ebbene, è possibile avere un aiuto dallo Stato.

Le porte blindate sono delle porte che sono progettate per offrire una maggiore sicurezza e una maggiore resistenza contro tentativi di irruzione e furto in casa. Infatti, rispetto alle porte tradizionali, le porte blindate sono costruite con materiali più robusti e caratteristiche speciali che ne aumentano la resistenza. Generalmente, esse sono dotate di un telaio rinforzato, serrature di sicurezza avanzate e spesso uno strato di materiale balistico o ignifugo per garantire una protezione ottimale.

Ebbene, chi decide di installare può approfittare di un bonus dallo Stato. Il bonus porte blindate infatti rappresenta un’incentivazione fiscale offerta dal governo per incentivare l’installazione di queste porte blindate proprio per migliorare la sicurezza degli edifici. Questo bonus segue le stesse condizioni del bonus ristrutturazioni, il quale prevede la detrazione fiscale per interventi finalizzati al recupero del patrimonio edilizio.

In cosa consiste il bonus

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il montaggio delle porte blindate rientra tra i lavori finalizzati alla prevenzione degli atti illeciti. In questo modo rende i cittadini idonei a beneficiare del bonus. La detrazione è regolamentata dall‘articolo 16-bis, comma 1, lettera f) del Testo unico sulle imposte sui redditi. Tutto è partito da un contribuente che ha eseguito l’intervento di sostituzione del portone ed ha posto un quesito all’Agenzia delle Entrate. Egli voleva semplicemente sapere se poteva usufruire della detrazione per le spese sostenute. La risposta è stata affermativa da parte dell’Agenzia delle Entrate, confermando che il bonus porte blindate può essere richiesto dal proprietario o dal detentore dell’immobile.

questo bonus fa risparmiare il 50%
Il bonus può far risparmiare il 50% della spesa a chi lo richiede (designmag.it)

Per ottenere il bonus porte blindate, è necessario effettuare i pagamenti attraverso bonifico parlante e conservare la documentazione relativa per eventuali controlli. La detrazione, simile a quella del bonus ristrutturazioni, viene suddivisa in dieci rate annuali di pari importo. Attualmente, l’aliquota del bonus porte blindate è del 50%, ma questa percentuale sarà in vigore solo fino al 31 dicembre 2024. Dopo questa data, seguendo le regole del bonus ristrutturazioni, l’aliquota diminuirà al 36%. Nonostante la riduzione percentuale, la detrazione rimarrà in vigore a tempo indeterminato, garantendo quindi un beneficio fiscale continuo, sebbene con una percentuale più bassa a partire dal 1° gennaio 2025.

Se quindi stai pensando di cambiare la tua porta e sostituirla con una blindata, sappi che è il momento giusto perché lo stato può aiutarti offrendoti un bonus che ti farà risparmiare il 50% della spesa.

Impostazioni privacy