Balcone o terrazzo, come scegliere i mobili da esterno: materiali e fattori da tenere in considerazione

materiali adatti per mobili da esterno

A seconda dell'esposizione del balcone o terrazzo dobbiamo scegliere i materiali adatti - Designmag.it

Avere un balcone o un terrazzo è davvero una fortuna e possiamo usare gli spazi in maniera utile e anche decorativa, scegliendo i complementi adatti.

A volte gli spazi esterni sono sottovalutati, e relegati a meri sgabuzzini dove mettere tutte le cose che non entrano in casa. Invece grazie all’ampia varietà di mobili, armadietti e accessori pensati per gli esterni possiamo creare degli angoli organizzati, e anche belli da vedere e da vivere.

Proprio l’ampia offerta di armadietti, mobiletti o cassepanche da esterni, però, può farci venire qualche dubbio su quali siano le tipologie più adatte, anche per quanto riguarda i materiali. Naturalmente prima di fare un acquisto è bene redigere un progetto, e decidere come vogliamo usare lo spazio esterno. Se ad esempio intendiamo sistemare degli armadietti o mobili contenitori dobbiamo guardare ad una serie di parametri e caratteristiche. Ecco una piccola guida.

Vuoi arredare il terrazzo o balcone con dei mobili e armadietti? Fai attenzione a questi dettagli

Innanzitutto dobbiamo prendere un po’ di misure e capire quanta area vogliamo occupare coi mobili o armadietti. Fondamentale è considerare non solo le dimensioni di questi, ma anche l’ingombro delle ante quando sono aperte.

mobili resistenti alle intemperie

Esistono mobili da esterni resistenti all’acqua e ai raggi UV (Designmag.it)

L’altro fattore assolutamente importante è quello di decidere bene i materiali dei nuovi arredi. Ovviamente all’esterno saranno aggrediti dai raggi solari, dagli sbalzi di temperatura e dalle intemperie, ecco perché in commercio esistono diversi tipi di materiale.

Un classico armadietto, resistente e adatto agli esterni è fatto solitamente in PVC, materiale che tra le altre cose è anche leggero, facilmente lavabile ed economico. In alternativa possiamo orientarci verso i mobili in resina, anch’essi resistenti, ma che dopo qualche anno tendono a ingiallire. Questo fattore è determinante soprattutto se lo spazio esterno non è riparato.

Se il balcone o terrazzo sono infatti completamente esposti, si dovrà scegliere il materiale più resistente in commercio. Per capire bene quale scegliere, ricordiamo che dovrà avere in etichetta la dicitura IP43, che indica l’alta impermeabilità e resistenza all’acqua. Controlliamo anche che sia resistente ai raggi UV.

Se invece lo spazio è in parte riparato, ad esempio se parliamo di garage, cantina, sgabuzzino o locale lavanderia, fondamentale è che i mobili o armadietti siano resistenti ma soprattutto in grado di sopportare un ampio carico. Generalmente, se vogliamo stipare nei mobili oggetti pesanti dovremmo controllare che i ripiani abbiano una resistenza almeno media, ovvero fino a 30 kg. in modo da poter organizzare il tutto in modo sicuro.

avatar autore

Parole di Stefania Guerra