Affitto, a chi spettano le spese di manutenzione dell’ascensore? Da cosa dipende

Chi paga le spese dell’ascensore? Tutto quello che c’è da sapere prima di prendere una casa in affitto.

Quando si prende in affitto un appartamento bisogna sempre essere consapevoli delle spese a cui si andrà incontro. Ogni locatore ha infatti una serie di responsabilità economiche sia nei confronti della manutenzione del proprio appartamento sia nei confronti della manutenzione delle parti comuni del condominio.

Naturalmente anche il proprietario dell’appartamento in affitto ha delle responsabilità economiche relative alla sua proprietà e al condominio all’interno del quale si trova l’appartamento, ma dovrà pagare spese diverse rispetto a quelle che spettano all’inquilino.

In linea generale tutte le spese che riguardano l’ordinaria amministrazione di un appartamento o di uno stabile dovranno essere sostenute dall’affittuario, mentre per tutte le spese straordinarie ci si dovrà rivolgere al proprietario dell’appartamento.

Chi paga e come si dividono le spese dell’ascensore?

Quando all’interno di un condominio è presente un ascensore, tutti gli interventi finalizzati al suo buon funzionamento sono a carico dell’insieme di proprietari e affittuari che vivono nel palazzo. Proprietari ed affittuari però pagano spese e interventi differenti, a seconda del problema che tali spese vanno a risolvere.

chi paga spese ascensore
L’ascensore va sempre messo in sicurezza (designmag.it)

Secondo la legge devono contribuire economicamente alle spese di ordinaria amministrazione di un condominio coloro che effettivamente vivono nello stabile. Relativamente all’ascensore significa che tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e pulizia saranno pagati regolarmente dagli affittuari.

Gli affittuari dovranno anche farsi carico delle piccole spese sostenute per il buon funzionamento dell’ascensore, per esempio cambiare una lampadina fulminata all’interno della cabina.

Per quanto riguarda invece le spese straordinarie, come ad esempio l’ammodernamento degli impianti allo scopo di renderli conformi a nuove normative, ci si  dovrà rivolgere al proprietario dell’appartamento. 

Va specificato che anche i proprietari degli appartamenti che si trovano al piano terra devono partecipare alle spese di manutenzione straordinaria dell’ascensore, inoltre i proprietari dovranno pagare una percentuale della spesa totale che sia calcolata sulla base dei loro millesimi di proprietà. Questo significa in pratica che più ampio sarà l’appartamento di proprietà, maggiore sarà la percentuale di spesa che un proprietario dovrà sostenere quando si tratta di interventi straordinari sugli impianti dell’ascensore.

A stabilire quali sono le spese straordinarie che sarà necessario sostenere per il buon funzionamento dell’impianto sarà l’assemblea di condominio. L’amministratore di condominio avrà invece il compito di affidare una ditta qualificata la manutenzione periodica dell’impianto. Si dovrà assicurare inoltre che un ente competente esegua una verifica biennale dello stato dell’impianto e rilasci un apposito rapporto di ispezione sulla base del quale potranno essere programmati interventi di manutenzione straordinaria se necessari.

Impostazioni privacy